Ciclismo: bronzo juniores alla Stricker, domani tocca agli uomini

stricker mondiali ciclismo bronzo podio

Il podio della corsa in linea juniores femminile

Valkenburg – Arriva dalle juniores la prima medaglia azzurra dei mondiali di ciclismo 2012. Nel Linburgo è l’altoatesina Anna Maria Zita Stricker a conquistare il bronzo nella prova in linea, terza dietro l’inglese Garner – già vincitrice l’anno scorso – e la norvegese Brustad.
La diciottenne di Bolzano è stata una delle protagoniste della corsa, promuovendo l’azione decisiva durante l’ultimo passaggio sul Cauberg. L’attacco dell’azzurra ha selezionato il gruppo, così che al traguardo è giunto un gruppetto di una decina di concorrenti che si sono giocate le medaglie. Una corsa difficile, lunga ben 80 km, che ha visto la nazionale azzurra guidata da Savoldi correre sempre in testa e raccogliere un meritato bronzo. Sicuramente indicazioni preziose per Bettini e i suoi ragazzi, che domani correranno la prova riservata agli Elite.

Oggi – Oggi tocca alle ragazze, capitanate dalla campionessa del mondo in carica Giorgia Bronzini. Già trionfatrice a Geelong 2012 e Copenaghen 2011, l’azzurra è conscia di non essere ugualmente adatta al percorso di quest’anno e vuole esserci soprattutto per aiutare la squadra. La sua presenza era stata messa in dubbio nei giorni scorsi a causa di una noiosa influenza, che ieri le ha impedito di allenarsi, ma ieri ha confermato la sua intenzione di essere al via.
La corsa femminile sarà tutta incentrata sulla grande favorita, la padrona di casa Marianne Vos; l’olandese ha già trionfato ai giochi olimpici e nell’ultimo lustro ha portato a casa ben cinque argenti mondiali, spesso preceduta sul traguardo dalle azzurre. Toccherà a Elisa Longo Borghini, reduce da una buona prova a cronometro, il compito di proseguire una tradizione azzurra che nelle ultime tre edizioni ha visto un’italiana sul gradino più alto.
Non solo le donne, però: oggi correranno anche gli under 23. Le speranze italiane sono riposte in Fabio Felline e Mattia Cattaneo. Le loro indicazioni sul percorso saranno preziose anche per il c.t. Bettini, che domani dovrà mettere in campo tutta la sua esperienza da cacciatore di classiche.

Domani – Annunciate ufficialmente le riserve – che saranno Nizzolo e Capecchi – il c.t. Bettini deve ora studiare le ultime istruzioni per i suoi ragazzi. La nazionale azzurra sarà capitanata da Vincenzo Nibali, al termine di una stagione straordinaria alla quale manca, però, un grande sigillo. Secondo alla Liegi – Bastogne – Liegi, terzo al Tour, Nibali può contare sull’aiuto di tutto il team azzurro, a partire da Moreno Moser, nipote d’arte e compagno di squadra alla Liquigas.
Da tenere in particolare considerazione gli spagnoli – una nazionale con ben cinque punte: Contador, Valverde, Rodriguez, Freire, Sanchez – il Belgio di Gilbert e la nazionale olandese padrona di casa.

Mc Quaid & Armstrong – Conferenza stampa in tarda mattinata per il presidente Uci Pad Mc Quaid. L’attenzione dei giornalisti presenti era concentrata su possibili dichiarazioni riguardo Armstrong e le recenti novità in materia di doping. L’australiano leader del ciclismo mondiale ha chiarito che “se il dossier Usada su Armstrong risponde a criteri di correttezza appoggeremo la sentenza”; tuttavia si è anche dimostrato perplesso per i tempi di consegna da parte dell’Usada, che non ha ancora recapitato all’Uci la documentazione.

Andrea Bosio

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews