Che cos’è il pane Salus

pane

Tra le mode culinarie degli ultimi tempi, sempre più improntate al benessere e all’utilizzo di ingredienti naturali, spicca senza dubbio la novità del pane Salus, un pane – per così dire – funzionale che è in grado di garantire molteplici benefici dal punto di vista nutrizionale. Il suo nome deriva da un’espressione latina, “ponderibus librata salus“, che vuol dire che la salute equilibrata si trova nella misura: insomma, è ciò che i Romani sostenevano – compatibilmente con le conoscenze del tempo – per promuovere un regime alimentare corretto e appropriato. Il pane Salus non solo fa bene, ma ha anche un gusto molto particolare, impossibile da confondere.

Tra i suoi ingredienti ci sono le proteine del frumento, la fibra di avena, la farina di grano tenero, il lievito di birra, la fibra di frumento, la crusca di frumento, la farina di lupini e il sale marino a basso contenuto di sodio. Sono ben sette i benefici nutrizionali che vengono assicurati, a cominciare dalla presenza di beta-glucani e dal contenuto di fibre elevato; inoltre, occorre menzionare il tasso di sodio ridotto, i pochi carboidrati, le molte proteine, l’apporto limitato di calorie e la presenza modesta di grassi.

La fibra di frumento ha il pregio di rendere più veloce il transito intestinale, mentre i beta-glucani che sono presenti nell’avena permettono di diminuire il livello di colesterolo nel sangue. Con le proteine, invece, si mantiene la massa muscolare. In 100 grammi di pane Salus sono presenti 1.2 grammi di grassi, 31 grammi di carboidrati, 354 milligrammi di sodio, 12 grammi di proteine, 2.3 grammi di beta-glucani e 7 grammi di fibre: ciò vuol dire che tale quantità soddisfa per il 76% il fabbisogno giornaliero di beta-glucani e per il 28% il fabbisogno giornaliero di fibre.

Chi volesse realizzare in casa il pane Salus può trovare in commercio dei preparati già pronti. Una volta che l’impasto è pronto, si possono formare dei filoni delle dimensioni desiderate, che andranno lasciati lievitare per non più di un paio di ore. Il forno deve essere pre-riscaldato a una temperatura di 210 gradi: quindi i filoni lievitati vanno cotti per non meno di venti minuti, anche se possono essere necessari fino a tre quarti d’ora in base alla pezzatura. Ovviamente per essere certi di ottenere un risultato ottimale ci si può servire di un’impastatrice professionale, grazie a cui il pane Salus può essere preparato in tempi rapidi e senza fatica.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews