Charleston. Strage in chiesa: latitante il killer. Ucciso un senatore

Charleston, South Carolina –  Era in corso una sessione di studio della Bibbia quando un uomo armato ha fatto irruzione in una delle chiese afro-americane più antiche della nazione, la Emanuel African Methodist Episcopal Church, uccidendo 9 persone. Questo è quanto le autorità di Charleston, Sud degli Stati Uniti, stanno ricostruendo.

Tra le vittime, si conta anche il reverendo Clementa C. Pinckney, 41 anni, membro democratico del Senato, stando a quanto afferma la Nbcnews.com.

CRIMINE DI ODIO RAZZIALE – Secondo l’emittente, il capo della polizia della città, Gregory Mullen, ha espresso il proprio punto di vista sull’accaduto: «Io credo che questo sia un crimine di odio».

La dinamica dei fatti è ancora in via di definizione. Alle 21.05 di mercoledì (ora locale), la polizia del luogo ha ricevuto una chiamata di soccorso in seguito ad una sparatoria avvenuta poco prima all’Emanuel Church. Arrivati sul posto, gli inquirenti hanno trovato 8 morti e feriti due dei quali sono stati portati in ospedale. Una delle vittime è deceduta poco dopo.

IL KILLER – Secondo quanto affermato da alcuni testimoni, il killer dopo l’incursione si è dato alla fuga e attualmente sarebbe ancora latitante. Si tratterebbe di un 2oenne bianco, biondo, vestito in jeans e maglietta. La polizia sta setacciando la zona munita di giubbotti anti proiettile e sta invitando la popolazione a restare nelle case.

La situazione è nel caos da ieri sera. Subito dopo la sparatoria, alcune fonti riportavano la notizia di un arresto: un giovane corrispondente alle segnalazioni e un video diffuso via Twitter raccontava l’arresto del sospettato. La polizia, tuttavia, ha spiegato successivamente che l’uomo è ancora ricercato e l’allarme non è rientrato. Un avvenimento seguito a stretto giro dalla notizia di un allarme bomba nei pressi della chiesa metodista che non ha trovato conferma.

VITTIMA ECCELLENTE – Il reverendo Pinckney, oltre che un faro della comunità religiosa afro- americano del South Carolina, era anche un esponente di spicco della comunità nera nazionale: eletto in Carolina alla camera dei Rappresentanti dem a 23 anni, approdò al Senato degli Stati Uniti nel 2000.

L’episodio e la morte del senatore non fanno che aggravare il clima di tensione tra comunità bianca e nera nel Sud degli Stati Uniti laddove Charleston pare sia divenuto il terreno fertile di una rediviva ondata di intolleranza razziale da entrambe le parti.

senatore reverendo pinckney nbcnews.com

Il reverendo Clementa C. Pinckney (Nbcnews.com)

Di recente, infatti, Charleston è divenuta teatro di forti tensioni quando un poliziotto bianco, Michael Slager, venne incriminato in seguito all’uccisione di un nero, Walter Scott. L’uccisione fu ripresa con un telefonino e postata su Internet. La vicenda ebbe anche ripercussioni politiche e diplomatiche pesanti poiché uno dei candidati più acclamati del mondo repubblicano per le elezioni Usa 2016, Jeb Bush, cancellò una serie di incontri e convegni a Charleston già programmati.

Chantal Cresta

Foto || nbcnews.com;

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews