Champions League e non solo: è tutta una questione di soldi?

Champions League

Qualcuno su Facebook ha scritto che da questa stagione calcistica, ha imparato che i trofei si vincono esclusivamente spendendo soldi. Effettivamente, è difficile dargli torto.

DECIMA SUDATA E STRAPAGATA - Sabato sera il Real Madrid di Carlo Ancelotti ha vinto la tanto bramata decima Champions League della sua storia. Quest’estate Florentino Pérez ha dovuto sborsare 91 milioni di euro per Gareth Bale, 30 milioni per Isco, altrettanti per Llarramendi. L’acquisto più costoso che ha fatto l’Atletico Madrid campione di spagnolo e vicecampione d’ Europa, invece, è stato Josuha Guilavogui, pagato “appena” dieci milioni al Saint-Etienne.

FANTA STERLINE - In Inghilterra vale lo stesso discorso. La Premier League alla fine l’ha conquistata il Manchester City delle spese pazze: Fernandinho è stato pagato 40 milioni, Jovetic 26, Negredo 25, Jesus Navas 20, Demichelis 5. E l’unica cessione importante è stata quella di Carlos Teves, venduto alla Juventus di Conte per 9 milioni. Avversario della squadra di Manuel Pellegrini è stato, fino all’ultimo, il Liverpool. Vero è che i reds hanno preso dal Psg il difensore centrale Mamadou Sakho (19 milioni), il portiere Simon Mignolet (10,60 milioni) e Iago Aspas (9 milioni), Ma per fare questi acquisti ha dovuto cedere Andy Carroll al West Ham così come Stewart Downing e Jonjo Shelvey, arrivato allo Swansea. C’è chi si può permettersi di spendere senza vendere, e chi deve tener conto del bilancio. Una differenza enorme. Non c’è da stupirsi se il Manchester City sta facendo sempre meglio anche in Champions League.

Champions League

ASSE FRANCOTEDESCO - Anche in Francia, ovviamente, a comandare sono i miliardari. La Ligue1 è stata una lotta a due fra Psg e Monaco. Alla fineha vinto il Psg che in estate ha sborsato la bellezza di 64,50 milioni per Cavani, 31,40 per Marquinhos, e 25 per Yohan Cabaye. Il Monaco si è presa Falcao (60 milioni), Rodriguez (45 milioni) e Moutinho (25 milioni). Le altre squadra, ovviamente, non hanno la minima possibilità di giocarsela con queste due corazzate. In Germania, il Bayern Monaco è arrivato primo con ben 19 punti sul Borussia Dortmund. La squadra di Guardiola spese 37 milioni per Goetze e 25 per Thiago Alcantara. Chissà come mai, il Bayer è sempre una delle squadra favorite anche in Champions League. La squadra di Klopp, per potersi prendere Henrikh Mkhitaryan e Aubameyang, hanno dovuto vendere proprio Goetze.

SERIE A - E da noi in Italia? In piccolo, la musica è sempre la stessa. Lo scudetto l’ha vinto chi si è potuto permettere di spendere 13 milioni per una riserva (Ogbonna) mentre la Coppa Italia l’ha vinta il Napoli nei 37 milioni per Higuain. Mentre la Roma, per prendersi Strootman e Benatia, ha dovuto vendere Marquinhos, Lamela e Osvaldo. Insomma, sia in campionato sia in Champions League, sembra essere tutta una questione di soldi.

Giacomo Cangi

@GiacomoCangi

foto: ronaldo7.net; urbanpost.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews