Cassia nomame: l’integratore giusto se la tua alimentazione è troppo grassa

Troppo spesso ci si lascia andare ad un’alimentazione ricca di grassi e con un elevato apporto calorico. La scelta a questo punto è duplice: si può decidere quella più drastica, che prevede l’inizio di una dieta ipocalorica o se la situazione non è delle più gravi, ci si può affidare a degli integratori alimentari che ci aiutino a ritrovare la forma fisica. Anche l’assunzione di integratori prevede comunque l’assunzione di alimenti sani e la costanza di fare attività fisica almeno due volte alla settimana.

Quando appunto la nostra dieta è ricca di carne, burro, fritti e salumi, si può decidere di assumente un estratto di cassia nomame, in grado di dare una scossa al metabolismo, permettendoci così di consumare un maggior numero di calorie, aiutando anche ad abbattere i livelli troppo elevati di colesterolo.

La Cassia nomame è una pianta spontanea tropicale, che appartiene alla famiglia delle leguminose. Non va confusa con la più nota Cassia angustifolia, la quale ha proprietà prevalentemente lassative.

Questa pianta è ricca di flavonoidi e di altre sostanze che inibiscono l’azione delle lipasi, gli enzimi del pancreas deputati alla digestione dei grassi. In questo modo, questo integratore riduce del 30% l’assorbimento di grassi limitando così l’apporto calorico complessivo e diminuendo il livello di trigliceridi e colesterolo nel sangue.

I normali ritmi del metabolismo infatti, vengono mandati in tilt da un’alimentazione troppo grassa, ecco perché la cassia nomane è l’integratore più adatta in questi casi.

Ma come si fa a capire se il problema del nostro metabolismo sono proprio i grassi? È semplice: se l’adipe di accumula prevalentemente nella parte inferiore della pancia, a livello di fianchi e glutei, se burro, formaggi e salumi non mancano mai sulla vostra tavola, se avete spesso la sensazione di sentire la pancia gonfia, specie poco dopo i pasti e avete livelli di colesterolo molto alti: questo è l’integratore che fa per voi.

L’ideale sarebbe assumere la Cassia nomame dopo pranzo e seguire anche dei piccoli accorgimenti che ne rendono il funzionamento ancora più efficace. Può essere infatti d’aiuto consumare due cucchiaini al giorno di semi oleosi, come quelli di lino o girasole. Per condire ciò che si mangia inoltre, è fondamentale utilizzare solo olio extravergine di oliva e non esagerare con l’utilizzo: un cucchiaio a pasto è più che sufficiente.

Burro e margarina sono infatti da evitare mentre si assume la cassia, perché ne ridurrebbero l’efficacia. Anche snack grassi come patatine e noccioline sono da dimenticare, poiché creano blocchi metabolici non fanno altro che aumentare l’appetito.

Si ricorda che il momento migliore per assumere la cassia nomane è il pranzo, che coincide solitamente con il pasto più ricco di grassi. Importante è bere molta acqua dopo l’assunzione, per fare in modo che possa aiutare al meglio il nostro metabolismo a sbloccarsi.

Sara Mariani

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews