Cassano:«Gay in nazionale? Problemi loro, ma spero di no»

Antonio Cassano

Cracovia – Un Antonio Cassano senza peli sulla lingua quello comparso oggi in conferenza stampa. E proprio in tale sede ha risposto a un quesito relativo alla presenza di giocatori omosessuali nella nazionale di calcio italiana.

«Ci sono froci in squadra? Metrosexual?  - ha detto Cassano -. Non rispondiamo, meglio che non dica cosa penso. Sono problemi loro, son froci, se la vedessero loro. Mi auguro, comunque, non ce ne siano». È stata questa la risposta infelice all’interrogativo posto dal conduttore televisivo Alessandro Cecchi Paone.

Per la prima volta davanti ai microfoni dall’inizio di Euro 2012, Cassano è un fiume in piena. Chiamato a esprimere un parere sul compagno di squadra Mario Balotelli, Antonio Cassano non usa mezze misure. «Si dice che io dovrei fare il tutor di Balotelli – ha chiesto Cassano -. Vabbè, stiamo freschi. E a me chi ci pensa, allora?».

Ma Cassano è anche tornato a parlare sui problemi di salute che lo hanno colpito alcuni mesi fa. «Non ne volevo parlare, ma ammetto che me la sono fatta addosso di brutto – ha dichiarato Cassano -. Quando arrivi a un certo punto che o vivi o muori, tutto il resto passa in secondo piano». «Me la sono vista brutta, brutta, brutta – ha proseguito – fortunatamente sono qua. Sono stato graziato anche se non sono credente, sono stato graziato».

Frasi non proprio carine le ha avute anche per l’ex compagno di squadra e amico Francesco Totti, sui quesiti posti in relazione al ritorno di Zeman sulla panchina della Roma. «Zeman ha fatto sempre bene nel suo modo di giocare e di pensare. Fare correre Totti? È dura, ha 36 anni – ha dichiarato Cassano -. Negli ultimi anni, secondo me, ha fatto benissimo da punta centrale, sento in questi giorni che potrebbe farlo giocare da laterale, ma è dura. Io lo farei giocare centrale poi l’allenatore è lui. Non è un problema mio se fa meglio la Roma o la Lazio, mi importa poco». E su chi gli chiede del futuro, Cassano dice di concentrarsi sull’Europeo, solo dopo penserà a restare al Milan o andar a giocare altrove.

 Angela Piras

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews