Caso Milanese, Tremonti: ”Non ho bisogno di rubare soldi agli italiani”

ROMA – «Se ci sono stati illeciti la magistratura procederà. Se ci sono appalti illeciti commissariamo tutto, è stata già commissariata una società». Così il ministro dell’Economia, Giulio Tremonti, ha parlato davanti alle telecamere di UnoMattina, riferendosi al caso Milanese in merito alla vicenda della casa romana di via Campo Marzio del suo ex consigliere. «Non ho bisogno di rubare soldi, di fregare soldi agli italiani. Non l’ho mai fatto e vorrei continuare a non farlo. Se ho fatto errori unica scusante è che ho lavorato tanto», afferma il ministro.

 

Il titolare del dicastero di via XX settembre parla quindi della sua situazione patrimoniale: «Prima di fare il ministro dichiaravo 10 miliardi di vecchie lire all’anno. Non ho bisogno di avere illeciti o favori. Non ho casa a Roma e non me ne frega niente. Non faccio vita sociale a Roma, non faccio vita di salotti, di poteri e di appalti. Lavoro soprattutto all’estero». Certo, ammette, «forse avrei dovuto essere più attento».

 

Per quanto riguarda il pareggio di bilancio, previsto dalla manovra, «lo facciamo non aumentando le tasse ma soprattutto riducendo la spesa pubblica» afferma Tremonti che, nel corso della trasmissione, ha poi parlato della crisi e degli interventi necessari per affrontarla: «Bisogna fare di più e più in fretta. Qui o si fa l’Europa o si muore. Abbiamo una moneta comune, ma non un governo comune, ce ne sono 17, c’è troppa confusione, abbiamo necessità di unirci». Non è solo un problema di speculazione, ma anche di fiducia ribadisce il ministro.

 

E sul fondo salva-stati Tremonti ha aggiunto «è un’idea italiana, ci vuole tempo, poi le idee buone vanno avanti». Inoltre, «non penso sia il caso di fare polemiche» con la Germania, per la decisione delle banche tedesche di vendere titoli di Stato. «E’ l’opposto, bisogna unirsi per andare avanti. Sennò davvero, se non si fa l’Europa si muore» dice il ministro, aggiungendo di aver parlato con primo ministro del Lussemburgo: «Ho proposto di fare gli eurobond, sono convinto che si faranno, ci vuole del tempo. Se non c’è un tesoro europeo non ci può essere una moneta europea».

Natalia Radicchio

Foto| via http://notizie.tiscali.it/

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews