Canone Rai: quanto costa, come si paga, multe ed esenzioni

Il nuovo Canone Rai arriverà in bolletta, ma non tutti sono obbligati a pagarlo. Avere un televisore in casa resta una condizione fondamentale

canone raiAccompagnato da molteplici polemiche, dal prossimo anno il canone Rai, pur abbassato da 113,50 a 100 euro, sarà inserito nella bolletta dell’energia. Un modo, assicurano dal governo, che servirà ad abbassare l’evasione, costringendo al pagamento anche chi, fino ad oggi, era riuscito a rimanere “defilato”.  Tuttavia, in attesa che la Legge di Stabilità entri in vigore, è lecito porsi una serie di domande. Ci si chiede, ad esempio, se anche chi non possiede un televisore sarà obbligato al pagamento, e cosa succederà agli evasori presenti e passati.

 IL POSSESSO DEL TELEVISORE RESTA DECISIVO – A fare chiarezza sulla situazione è intervenuto il sottosegretario alle Comunicazioni Antonello Giacomelli, che, intervistato dal programma radiofonico Mattino 24, ha precisato alcuni punti. «Rimane l’impianto della normativa in vigore – ha dichiarato al programma radiofonico Mattino 24 –  È il possesso di un televisore il requisito per il pagamento del canone , non degli altri device – come computer, tablet e smartphone – Nella norma abbiamo solo aggiunto una presunzione del possesso del televisore che è il contratto di fornitura elettrica». Ad essere precisi però, è tenuto a pagare il canone anche chi è in possesso di una radio, come ha precisato successivamente lo stesso Giacomelli.

EVADERLO EQUIVALE A DICHIARARE IL FALSO – Ma cosa succede a chi dichiarerà di non avere il televisore in casa al fine di non pagare il canone? Sarà penalmente perseguibile in base alla legge del 2000, che ha stabilito il reato in caso di certificazione di un dato falso. Una norma già esistente e che, come spiegato da Giacomelli, verrà esplicitata nella Legge di Stabilità. Per quanto riguarda invece le sanzioni, attualmente quantificabili da due a sei volte l’importo non corrisposto, il Parlamento sta attualmente valutando se introdurre un un’unica multa, pari a cinque volte la somma evasa.

NIENTE MULTE PER EVASIONE ARRETRATA - Nessuna multa è invece prevista per chi non ha pagato il Canone Rai negli anni passati. «Purtroppo non succede niente – ha spiegato Giacomelli – non perchè ci sia un condono, ma perchè l’utente avrebbe a buon gioco a dire che ha acquistato solo ora il televisore».

Carlo Perigli

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews