Canne scontate, il ‘venerdì verde’ nel Colorado della marijuana

Marijuana scontata in Colorado, ma il Black friday è a rischio boicottaggio; un viaggio negli Stati Uniti dei consumi e della violenza

marijuana

Marijuana in sconto nei negozi del Colorado (emiliopaschetto.com)

Colorado – Il Black Friday è la tradizionale giornata annuale degli sconti negli Stati Uniti; quest’anno l’occasione si è estesa anche al commercio della marijuana, come hanno deciso i venditori di Denver e dintorni, nel Colorado, il primo stato ad aver legalizzato e normato il commercio della cannabis.

VENERDÌ VERDE – Anche il nome tradizionale della giornata è stato cambiato; merito del marketing e della comunicazione, che ha approfittato di quello che è di solito il “venerdì nero” per trasformarlo in verde e pubblicizzare le offerte del Colorado. Gli affari ne hanno subito giovato, tanto che non pochi si sono recati nei “coffee shop” per fare la scorta in vista delle prossime settimane; merito anche di una campagna promozionale senza precedenti, che ha coinvolto anche i media locali, a partire dal Denver post.

PROMOZIONI – Gli sconti, una vera mania negli Usa, hanno toccato molti dei prodotti a base di cannabis, ora regolarmente in vendita in Colorado. Si va dalla promozione per l’acquisto di qualche grammo di marijuana – fino a toccare il prezzo di 50 dollari per quantità che normalmente richiederebbero oltre 200 dollari – alle canne pre-confezionate a prezzi convenienti, passando per i numerosi prodotti commestibili a base di marijuana, anch’essi scontati per tutta la giornata.

marijuana

Il Colorado, primo stato Usa a legalizzare il commercio di marijuana (you-ng.it)

SHOPPING E RINGRAZIAMENTO – Lo shopping frenetico e compulsivo è diventato ormai parte della tradizione statunitense per quello che era il Giorno del ringraziamento; la festa, in realtà, durerà ben quattro giorni e sarà come ogni anno il vero termometro degli affari made in Usa. Secondo le stime più accreditate, saranno spesi circa dieci miliardi di dollari, per celebrare la stagione dello shopping che comincia proprio ora e che durerà, nei fatti, fino a Natale. Non pochi statunitensi, infatti, approfittano di questi sconti per iniziare a mettere da parte regali di Natale per amici e parenti.

BOICOTTAGGIO – Nascono in quest’ottica le azioni di boicottaggio lanciate da numerose associazioni; negli Stati Uniti conservatori emersi dalle ultime elezioni, il commercio (scontato) della cannabis passa in secondo piano, mentre il Black Friday diventa simbolo di lotta sociale e razziale; molti personaggi noti – tra cui il cantante Russell Simmons e l’attrice Kat Graham – hanno invitato gli statunitensi a boicottare gli acquisti, anche per protestare contro le ondate di violenza che hanno colpito Ferguson e rischiano di travolgere gli Stati Uniti.

Andrea Bosio
@AndreaNickBosio

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews