Camorra: arrestato reggente clan Amato

NAPOLI – I poliziotti della squadra mobile di Napoli hanno arrestato Fortunato Murolo, quarantenne napoletano cognato di Elio Amato e diventato reggente del clan omonimo, protagonista della sanguinosa faida di Scampia del 2004 dopo l’arresto del boss.

L’uomo era latitante da tre anni ed è stato bloccato a Mugnano, nel napoletano, poco dopo le 8 in una villetta di via Luca Giordano. L’uomo, al momento dell’arresto, era ancora a letto. Si trovava lì perché era andato a trovare la moglie.

Per lui l’accusa è di associazione a delinquere di stampo mafioso. All’arresto si è giunti attraverso minuziose immagini operate dagli uomini della sezione Narcotici e in esecuzione di un provvedimento di custodia cautelare in carcere emesso il 30 marzo 2009 dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli.

I destinatari erano ben 107 appartenenti alla nota unificazione camorristica tra le famiglie Amato e Pagano, instaurato dopo la scissione dal clan Di Lauro.

Fortunato Murolo rivestiva un ruolo importante all’interno della cosca camorristica in quanto uomo di fiducia dei fratelli Raffaele ed Elio Amato, oltre che di Cesare Pagano. Murolo era il ragioniere del clan: curava gli affari prima di ricoprire un ruolo di maggiore responsabilità in seguito all’arresto degli Amato e di Pagano.

(Foto: blog.panorama.it / napoli.repubblica.it)

Redazione

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews