Calciomercato serie A: i movimenti delle grandi

Milano – Alla fine del primo mese di calciomercato estivo le grandi hanno messo a segno i loro colpi. Diversamente dagli anni passati, non ci sono stati acquisti e cessioni per cifre da capogiro: segno che per tutti è ormai finito il tempo delle vacche grasse.

Palacio, dal Genoa all’Inter (sportcafe24.com)

L’Inter si è mossa in anticipo rispetto a tutti, in modo da permettere a Andrea Stramaccioni di lavorare con l’organico al completo in vista del preliminare di Europa League di giovedì prossimo contro l’Hajduk Spalato. Rodrigo Palacio, Samir Handanovic, Matias Silvestre e Philippe Coutinho sono le perle di questo mercato, in attesa del difficile colpo Lucas Muora, ora impegnato all’olimpiade con il Brasile.

In attesa di poter ammirare anche il gioiellino brasiliano Juan Jesus, anch’egli impegnato a Londra con la selezione di Mano Menezes, il vero acquisto per i nerazzurri è Freddy Guarin: arrivato a gennaio dal Porto non ha mai avuto la possibilità di dimostrare il suo valore perchè frenato dai problemi fisici. In questo precampionato sta scalando le gerarchie e conquistandosi un posto da titolare. Per far rifiatare i vecchi del centrocampo come Cambiasso e Zanetti, è arrivato a parametro zero l’affidabile e sostanzioso Gaby Mudingayi.

I campioni d’Italia della Juventus si sono mossi con molta abilità. Hanno prelevato Isla e Asamoah dall’Udinese, riportato a casa Giovinco, scommesso sulla ripresa di Lucio dopo l’ultima catastrofica stagione interista. Sono arrivati inoltre Leali dal Brescia, portiere di grande prospettiva che dovrebbe prendere il posto di Buffon; Pogba è arrivato dal Manchester United, ma non è molto conosciuto nel nostro paese. Chissà se Sir Alex Ferguson abbia fatto uno sbaglio a lasciarlo partire così presto.

kids468x60

È giunto a Torino anche Boakye, attaccante che ha militato nel Sassuolo la scorsa stagione e ha dimostrato di avere grandi qualità: che possa essere una delle sorprese di questa stagione? Dal capoluogo piemontese sono partiti Pasquato ed Elia, due giovani che forse meritavano di essere considerati un po’ di più.

Il Napoli ha perso il Pocho Lavezzi, ma ha trovato uno “scugnizzo” mica male: Lorenzo Insigne dopo i due anni con Zeman a Foggia e Pescara, sta stupendo il San Paolo. Contro Bayern Monaco e Bayer Leverkusen ha dimostrato velocità. qualità e carattere e difficilmente verrà lasciato in panchina da Mazzarri. Per ripopolare difesa e centrocampo sono arrivati in azzurro anche Gamberini e Behrami dalla Fiorentina.

La Roma ha acquistato Mattia Destro, uomo ideale per il gioco di mister Zeman: il boemo predilige giocatori giovani e con fame, e il marchigiano ha tutte le carte in regola per sfondare. Inoltre ci sono Bradley, Tachtsidis, Dodò e Castan. Osvaldo, Bojan e Lamela vorranno ritagliarsi un ruolo da protagonista. I vecchi reggeranno tutta questa affamata concorrenza?

La Lazio ha effettuato pochi acquisti ma mirati. Senza partenze eccellenti, alla corte di Lotito sono giunti Ederson e Candreva. I biancocelesti si sono liberati di ingaggi di giocatori che ormai non calcavano il terreno da molte stagioni, Makinwa e Del Nero su tutti. Il blocco dello scorso anno è stato confermato e si aspettano grandi cose da Miroslav Klose, Nenad Lulic e il profeta Hernanes. Il nuovo allenatore Petkovic potrà contare anche su Zarate, voglioso di riscatto dopo la deludente stagione in nerazzurro.

Fabio Donolato

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews