Calcio-scommesse: arrestati 16 tra ex calciatori e dirigenti di società

Beppe Signori, ex capitano della Lazio ed ex attaccante della Nazionale

MILANO –

Sedici persone, tra cui ex giocatori di serie A, serie B e Lega Pro (ancora in attività)e dirigenti di società di Lega Pro sono finiti in manette a conclusione di un’indagine sul calcio scommesse, condotta dalla squadra mobile di Cremona e coordinata dal Servizio centrale operativo.

Gli arrestati, negli ultimi mesi avrebbero fortemente condizionato il risultato di alcune partite dei campionati di serie B e di Lega Pro.

La magistratura di Cremona ha emesso nei loro confronti sette ordinanze di custodia cautelare in carcere e nove agli arresti domiciliari.

Secondo quanto emerso dalle indagini, l’organizzazione criminale di assicurava affari fino a diverse centinaia di migliaia di euro a partita.

Tra i fermati dalla polizia, c’è anche l’ex capitano della Lazio ed ex attaccante della nazionale Beppe Signori, che è stato posto agli arresti domiciliari.

Secondo gli investigatori, nei confronti dei sedici arrestati ci sarebbero “prove importanti ed inconfutabili”.

Per tutti loro le accuse sono di associazione a delinquere finalizzata alla truffa e alla frode in competizioni sportive.

Grazie ai contatti diretti ed indiretti, erano in grado di condizionare i risultati di alcuni incontri per poi effettuare puntate di consistenti somme di denaro attraverso i circuiti legali delle scommesse sia in Italia che all’estero.

Redazione

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews