Bufera a Madrid, la candidata a sindaco Aguirre: Via i senzatetto

La candidata del PP a sindaco di Madrid dice via i senzatetto, e si scatena la bufera politica

Senza tetto sotto il ponte di Plaza de España, Madrid. (Jorge Paris http://www.20minutos.es/)

Senza tetto sotto il ponte di Plaza de España, Madrid. (Jorge Paris http://www.20minutos.es/)

MADRID -  Nella società delle apparenze, quella dove tutto è perfetto, le persone che rompono quest’idillio artificiale non sono ben accette. La società delle apparenze è quella che un turista vuole vedere quando evade per un po’ dalla propria quotidianità, insomma dalla vita reale. Apparenze di benessere che devono essere mantenute anche per chi nella società odierna risulta vincitore e può permettersi auto di lusso, gioielli e magari case nel centro di Madrid. In questa perfezione costruita, insomma, i senzatetto non sono ben accetti. Ecco quindi che la candidata a sindaco del Partito Popular, due giorni fa si è detta disposta a “studiare a fondo” la possibilità di mobilitare i clochard che dormono sui marciapiedi e nelle piazze del centro di Madrid, ed è scoppiata la polemica.

LA DICHIARAZIONE – Lunedì, Esperanza Aguirre, attuale presidente del  Partito Popular di Madrid e candidata sindaco, ha incontrato i rappresentanti del settore turistico e tra i vari temi si è parlato dei senzatetto. Ed ecco che la candidata ha espresso il suo pensiero politico al riguardo, affermando che vuole “studiare a fondo il perché dormire per strada è permesso. [...] Nei quartieri di Las Letras, Azca, la Plaza Mayor e ad Arganzuela il sabato – continua la Aguirre – e da tutte le parti le maggiori lamentele degli abitanti sono che non possono godere degli spazi verdi perché ci sono una serie di persone di origine straniera che non so se fanno parte di organizzazioni che posso chiamare Mafia e che vivono di questo”.

LA PROPOSTA  - E allora qual è la soluzione proposta dalla candidata del PP? Il “via ai senzatetto” sembra essere il leitmotiv. Lei, ancora prima di “studiare a fondo” la questione sembra ricordare quasi con nostalgia ciò che avveniva prima quando il Samur Social, un servizio di primo soccorso presente nella capitale spagnola, “offriva ai senzatetto ospitalità in vari centri. Chi non voleva, racconta la Aguirre, “veniva preso dal Samur Social, venivano fatta una valutazione sanitaria e in seguito si puliva tutta la zona”. Fare pulizia è quindi il termine che riassume al meglio la nuova politica proposta dalla Aguirre e quindi dal PP di Madrid.

LA BUFERA SULLA CANDIDATA – Vanno difesi quindi i turisti e i cittadini di serie come lei  che d’altronde, va ricordato, è contessa. I cittadini di categoria inferiore, invece, danneggiano l’immagine e vanno spostati dalle principali vie cittadine. Non mancano le critiche all’atteggiamento della candidata PP sul tema, nonostante la Aguirre abbia smentito ieri di voler impedire ai clochard di dormire per strada. Il rappresentante del governo a Madrid, Concepción Dancausa, anch’essa del PP, ricorda che non è possibile cacciare i senzatetto dalle strade a meno che non si cambino le ordinanze municipali; Dancausa è stata responsabile dei servizi sociali della capitale e afferma che i 1905 senzatetto censiti a Madrid nel dicembre scorso (sarebbero 3000 secondo alcune ONG) non possono essere cacciati secondo le norme attuali. I rappresentanti delle associazioni nazionali dei magistrati ricordano alla Aguirre che la” libertà deambulatoria è protetta dalla costituzione”. Evitano dichiarazioni polemiche il sindaco di Madrid Ana Botella e la candidata del PP alla comunità autonoma di Madrid Cristina Cifuentes.

Esperanza Aguirre, candidata del Partido Popular a sindaco di Madrid (http://humordeguerrilla.com/)

Esperanza Aguirre, candidata del Partido Popular a sindaco di Madrid (http://humordeguerrilla.com/)

UN PROFILO CHE SA DI PASSATO - D’altronde il profilo di Esperanza Aguirre è noto a tutti, non essendo proprio una novellina della politica: classe 52’,  ex presidente del senato, ex presidente della Comunità Autonoma di Madrid dal 2003 al 2012, quando annunciò il suo ritiro dalla politica per stare vicino alla famiglia. Il PP non è comunque nuovo a misure vecchio stile, basti guardare la proposta di legge sull’aborto. La contessa, forse, se le altre proposte che ha per Madrid sono così innovatrici, avrebbe fatto bene a riflettere meglio sul rientro in politica, ma la società delle apparenze sembra avere ancora bisogno di lei.

 Domenico Pellitteri

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews