Brexit: Il Regno Unito al voto, tra sondaggi e scommesse

Con il Regno Unito al voto per decidere il suo destino, fanno discutere i dati emersi da sondaggi, mercati e scommesse tipicamente britanniche

brexit

Leave or Remain? Il quesito sul Brexit divide i sondaggisti, mentre borse e scommettitori hanno le idee chiare (foto: trend-online.com)

Brexit o non Brexit? Il Regno Unito in queste ore è al voto, per decidere se il proprio futuro dovrà continuare all’interno dell’Unione Europea, o se, viceversa, tornerà a prendere una strada autonoma. Una scelta che cambierà fortemente il futuro del Paese e forse dell’intera Unione, e sulla quale in queste ore sono concentrate le attenzioni dei diversi attori internazionali. Tuttavia, sembra che prima dello spoglio definitivo non si avrà un’idea della direzione che prenderà Londra – sebbene, va ricordato, il referendum non è di per sé vincolante – con i sondaggi che, a poche ore dall’avvio della consultazione, hanno disegnato un quadro fortemente in bilico. Più sicuri scommettitori e mercati, decisamente orientati a puntare sulla permanenza del Regno Unito all’interno dell’Unione Europea.

I SONDAGGI NON DANNO INDICAZIONI NETTE – Secondo quanto riportato nel pomeriggio di oggi dall’agenzia di stampa Ansa, gli ultimi sondaggi, diffusi poco prima dell’apertura dei seggi, ma relativi a dati raccolti nella serata di ieri, non sembrano dare indicazioni nette sull’esito della votazione. Su quattro istituti che hanno reso noti i risultati, due, Yougov e Comres, danno in vantaggio il “Remain” (il primo con un 51% contro 49%, il secondo invece con 54% contro 46%), mentre Opinium e Tns accreditano un lieve vantaggio, con percentuali del tutto speculari a quelle appena riportate, al “Leave”.

SCOMMESSE VERSO IL REMAIN – Gli inglesi, si sa, sono in grado di pronosticare qualsiasi evento umanamente comprensibile, e ovviamente il sondaggio sulla “Brexit” non ha fatto eccezione. Al momento gli scommettitori, secondo i dati rilasciati dal Financial Times, sembrano puntare a senso unico sul  ”Remain“, verso il quale si sono concentrate l’84% delle puntate.

ANCHE LE BORSE PUNTANO SUL “REMAIN” – Una tendenza, quest’ultima, che sembra condivisa anche dalle borse europee, anch’esse inclini a “scommettere” sulla vittoria del “Remain”. Un esito positivo è stato infatti registrato da Milano (Ftse Mib +2,9%), Parigi (+2,32%), Francoforte (+2,29%), Madrid (+2,1%) e Londra (+1,45%). Un trend che ha coinvolto anche la Sterlina, che si rafforza e tocca quota 1,4886 sul dollaro, il livello più alto registrato dall’inizio del 2016. Sale anche l’Euro, assestato intorno a 1,1380 dollari dopo aver toccato quota 1,14.

REGNO UNITO AL VOLO – I seggi sono aperti in tutto il Regno Unito dalle 7.00 ora locale – le 8.00 in italia, e verranno chiusi alle 22. Al voto sono chiamati 46,5 milioni di elettori. Il quesito non lascia spazio a fraintendimenti: «Il Regno Unito deve rimanere un membro dell’Unione Europea o uscire dall’Unione Europea?» le alternative sono due: “Remain” o “Leave”, dentro o fuori. Al voto oggi sono chiamati 46,5 milioni di elettori, divisi in 382 circoscrizioni (326 in Inghilterra, 32 in Scozia, 22 in Galles, una in Irlanda del Nord e una in Gibilterra). Al voto possono partecipare anche i cittadini del Regno Unito che risiedono all’estero, a patto che siano iscritti nelle liste elettorali da almeno quindici anni.

 

Carlo Perigli

 

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews