Boston: ‘Bombe, due pentole a pressione’. Negli Usa è panico attentati

boston

Maratona Boston, primi soccorsi ai feriti (leggo.it)

Boston - Ci sono nuovi aggiornamenti sul terribile attentato che ieri ha sconvolto gli Stati Uniti, con due violente esplosioni all’arrivo della maratona di Boston che hanno ucciso tre persone tra cui un bambino di 8 anni e ferito altre centinaia di innocenti.

Gli ordigni usati per compiere l’attentato di Boston erano costituiti da pentole a pressione piene di schegge metalliche, chiodi e cuscinetti a sfera, collegate a detonatori. A riportare la notizia sono i media americani, che citano fonti di polizia. Nelle pentole, nascoste in buste di nylon nero o zaini, sono state trovate anche tracce di circuiti elettronici che farebbero pensare all’uso di timer. Le bombe erano state confezionate in modo da farle apparire spazzatura. Non è chiaro se fossero state depositate in un cassonetto: una era stata forse collocata su un marciapiede, ha detto una fonte alla Cbs.

Senza voler indurre a infondate conclusioni sulla matrice dell’attentato, i media statunitensi spiegano che la pentola a pressione-bomba è un ordigno che gli esperti di terrorismo ritengono parte dell’addestramento nei campi del Baluchistan tra Pakistan e Afghanistan.

Scoppia il panico e arrivano le prime rassicurazioni. Il governatore del Massachussets Deval Patrick in una conferenza stampa con l’Fbi ha fatto il punto sulle indagini e spiegato che “non sono stati trovati altri ordigni inesplosi, contrariamente a quanto riportato ieri, ha detto Patrick, solo pacchi sospetti che si sono rivelati inoffensivi. “A un certo punto erano circolate voci che erano state trovate sette bombe. Non è vero, le bombe erano solo due”, ha ribadito il responsabile del Alcohl Tobacco e Firearms, Gene Marquez. Il capo della polizia di Boston Ed Davis ci ha tenuto anche a precisare che “nessuna persona è stata fermata”.

Il clima resta tesissimo a Boston ma non solo. La presenza di un pacco sospetto ha portato le autorità ad evacuare l’aeroporto di New York, LaGuardia. Allarme anche a  Logan su un volo della Us Airways. I passeggeri del volo 1716 partito da Filadelfia sono stati fatti scendere e portati un un luogo sicuro dello scalo di Boston. Poche ore dopo, entrambi gli allarmi sono rientrati.
Davide Lopez
@davidelopez1986

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews