Boom del debito pubblico: sfondati i 2 mila miliardi

bankitalia

Dalla Banca d'Italia emergono dati allarmanti sul debito pubblico italiano

Record storico negativo per il debito pubblico che, lo scorso mese di ottobre, ha toccato il valore più alto della sua storia, vale a dire quota 2.014 miliardi. Dai dati resi disponibili dal supplemento Finanza Pubblica, allegato al bollettino statistico divulgato dalla Banca d’Italia, emerge quindi un numero allarmante, che corrisponde appunto al debito più alto mai raggiunto in Italia. Dall’inizio dell’anno, l’incremento è stato del 3,7%. Lo scorso gennaio, il debito era infatti pari a 1.943,455 miliardi.

Il dato diventa ancora più significativo laddove lo si metta in relazione con le ultime statistiche diffuse da Istat circa la popolazione italiana: su ciascuno dei 60,9 milioni di residenti nel nostro Paese graverebbero  33.081 mila euro di debito a testa, neonati e bambini compresi.

A pesare negativamente sarebbero soprattutto le pesanti condizioni in cui vessa il sistema sanitario nazionale. Sempre difficile, ma in leggera ripresa, sarebbe invece la situazione economico-finanziaria di Regioni e Province: il debito sembra infatti calare in tutta Italia, fatta eccezione per il solo Nord-Est.

La crisi finanziaria, aggravata recentemente anche da quella di governo, continua quindi a imperversare ma segnali di stampo positivo arrivano invece dalle cifre fornite da Bankitalia a proposito delle entrate tributarie, che sarebbero in netto rialzo rispetto ai precedenti mesi dell’anno. Nonostante i dati in questione siano ancora da verificare, le entrate tributarie erariali sarebbero salite a 29,6 miliardi a ottobre: a settembre, erano invece stati incassati 22,7 miliardi. Nei primi dieci mesi del 2012 le entrate si sarebbero pertanto attestate a 309,3 miliardi di euro; rispetto all’analogo periodo del 2011, il rialzo sarebbe del 2,9%.

Mara Guarino

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews