Bob Dylan vince il Nobel per la Letteratura 2016

Bob Dylan, enigmatico genio della musica popolare americana, vince il premio Nobel per la Letteratura 2016

bob-dylan-005_0

(ph: staugustine.com)

Bob Dylan vince il premio Nobel per la Letteratura 2016. L’enigmatico genio della musica popolare, 75 anni, nato il 24 maggio 1941 a Duluth, Minnesota è stato insignito del massimo premio dall’Accademia di Svezia «per aver creato una nuova espressione poetica nell’ambito della grande tradizione della canzone americana». L’annuncio è stato accolto dal boato dei presenti in sala.

UN CONDENSATO DI PURA ARTE - Bob Dylan, alias Robert Allen Zimmerman è non solo uno dei più importanti cantautori e compositori della seconda metà del Novecento americana, ma anche una figura di riferimento per la controcultura di tutto il mondo. Scrittore, poeta, attore, pittore, scultore, Dylan ha rappresentato e rappresenta tutt’oggi un indiscutibile condensato di arte pop folk, come Burnett. Motivo per cui, la premiazione è da riferirsi al frizzante cocktail di poesia e tradizione «hobo» tipicamente americana, come Guthrie.

(ph: rollingstone.com)

(ph: rollingstone.com)

GENIO-PROFETA RIBELLE – Schivo, eppure profondamente amato dal pubblico, riservato ma al contempo sfrontato. Nessuno come lui si è accanito contro il suo mito, divertendosi a spiazzare pubblico e critica con scelte sorprendenti che vanno dalla svolta elettrica degli anni ’60 alla conversione al credo dei Cristiani rinati fino al recente approdo agli spot pubblicitari (Victoria’s Secret compreso). La sua non è mai stata solo musica. Dylan ha letteralmente accompagnato le evoluzioni politico-sociali degli anni 60-70. Canzoni come Blowing in the wind The times they’re a-Changin hanno dato voce alla protesta del movement, il movimento americano degli anni Sessanta sfociato nella protesta anti Vietnam, infondendo alla canzone popolare una connotazione fortemente politica negli anni dei “Figli dei fiori” e di Woodstock.

L’ULTIMO DEI TRAGUARDI – Per la forza emotiva delle sue musiche e la sapiente dote autoriale dei suoi testi, Dylan ha già ottenuto riconoscimenti «extra-musicali» in tutto il mondo: ad esempio, nel 2008 vinse il Premio Pulitzer alla carriera per «il profondo impatto sulla musica e la cultura popolare d’America, grazie a composizioni liriche dallo straordinario potere poetico». Il Nobel per la Letteratura, il più prestigioso premio del mondo, ma anche ricchissimo – vale infatti 8 milioni di corone svedesi, più di 900 mila dollari – è, dunque, solo l’ultimo dei suoi grandi successi, l’ultimo dei suoi ambiti traguardi. Ad accompagnare questo riconoscimento, l’omaggio del presidente degli Stati Uniti Barack Obama, che su Twitter scrive: «Congratulazioni a uno dei miei poeti preferiti, Bob Dylan, per un Nobel ben meritato», aggiungendo inoltre un link a brani di Dylan su Spotify.

Antonietta Mente

@AntoMente

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews