Black Eyed Dog: sogno e fascinazione nel nuovo disco ‘Kill Me Twice’

black eyed dog

‘Kill Me Twice’ è l’ultimo disco dei Black Eyed Dog, una band talentuosa che viaggia sulle correnti new wave (Pagina ufficiale Facebook dei Black Eyed Dog)

Dal cuore della profonda Sicilia una giovane band affila le sue unghie per graffiare il panorama discografico internazionale: sono i Black Eyed Dog, un talentuoso trio capitanato dal cantautore Fabio Parrinello che celebra l’uscita della sua ultima perla sonora intitolata Kill me Twice. Viaggiando tra Regno Unito e Stati Uniti, il frontman dei Black Eyed Dog ha fatto sue le chicche più intriganti delle correnti estere per condire il proprio mood sonoro con mille sfaccettature che rendono arduo etichettare Kill Me Twice riferendosi a un solo canale stilistico.

KILL ME TWICE: IL NUOVO DISCO DEI BLACK EYED DOG - Già dal primo beat risulta lampante il fatto che il disco prodotto dalla Ghost Records non sia certo il primo esperimento di una band camaleontica, anticonvenzionale e trasgressiva che milita intorno a un electrorock pullulante di verve new wave che i Black Eyed Dog amano definire ‘punkromanticpsychoblues’.

MUSICA SEDUCENTE E ANTICONVENZIONALE - Gli affascinanti Black Eyed Dog, attivi dal 2007, hanno già sfornato cinque fatiche discografiche, spaziando dallo sperimentalismo al folk rock, dal blues rock alla new wave con indomito eclettismo. Le dieci tracce di Kill Me Twice promuovono una musica che viaggia priva di cravatta, con un’anima ostile al lasciarsi compiacere degli stilemi dei generi più stereotipati, alternando fasi oniriche a momenti di oscurità. Il disco funge da specchio della controversa contemporaneità, dove la disintegrazione dei valori avviata dalla società odierna si scontra con la raffinatezza sonora dei Black Eyed Dog, fatta di ricerca, introversione e profondità contenutistica. E Kill Me Twice lotta contro la routine, l’elogio sconsiderato dell’ego, la fragilità delle relazioni umane, la moda dell’apparire puntando sulla fascinazione sonora, l’ironia e la leggerezza.

KILL ME TWICE: DENTRO IL DISCO - Delicato ma intenso il tempo scorre rapido in Hearbreaker, un brano che si lancia dritto nella grande onda emozionale fra beat incalzanti e sospiri. Un groove coinvolgente dirige la danza di M.J.R., traccia dall’anima blues rock che, condita con interferenze electro-rock, sosta felicemente in un’oasi acid rock che sfocia nella psichedelia. Oscuro, ammaliante e ben cadenzato, Second Hand Mother ritesse con convincente determinazione il retaggio darkwave dei Sister Of Mercy.

Black Eyed Dog

La musica dei Black Eyed Dog sfugge alle convenzioni, spaziando fra mille influenze intorno a una sola intrigante anima

CONTAMINAZIONI E IPNOSI - Il mood tenebroso non accenna a dileguarsi anche in Litter Doll, traccia che si muove sinuosamente negli abissi dell’anima risalendo a sprazzi verso armoniosi fasci di luce. Un sound che profuma di un’accattivante new wave mista ad acid rock apre le danze di Starsailor Road, un brano incalzante dove la linea ritmica si incattivisce intorno a una totalità di profumi e colori. Un beat da dance hall introduce Miss F#&kbook, traccia ironica in bilico fra dissonanze, contaminazioni e movenze ipnotiche.

DAL BLUES ALL’ACID ROCK - Sprazzi di buon vecchio blues fanno da antipasto alla succosa Window Man, traccia estatica che dipinge gli sciamani Black Eyed Dog in preda a una folle trance tribale dal gusto acid rock, la cui attraente crudezza sonora fa l’occhiolino ad alcune risonanze ledzeppeliniane. Lenta, rilassata e sensuale, Sicily New Orleans riporta alla mente sapori esotici e oscuri talvolta richiamando stilemi reaggae e acid rock, emanando sospiri misteriosi sotto il segno della new wave.

DARKWAVE E MALINCONIA - Il sodalizio con la darkwave si stringe ancora di più con 1000 Dark Days, traccia caratterizzata da una velata alternanza tra ombre e luce, affacciandosi fiera dalle finestre dei maestri del genere come Joy Division e Bauhaus. Kill Me Twice conclude il suo viaggio con Blind Dive, dove un intro pianistico lieve e malinconico che sa di perdizione dà spazio all’introspezione, invitando l’ascoltatore a tuffarsi ciecamente in questo avvincente vortice di suoni e colori.

UN ALBUM DA ‘SENTIRE’ - KIll Me Twice è un disco da assaporare con l’anima aperta e desiderosa di lasciarsi avvincere da una musica raffinata e graffiante nel contempo. Nell’ultimo lavoro dei Black Eyed Dog pullulano sapienza e carisma, due rare qualità che non lasciano equivoci e che garantiranno sicuramente alla band un felice prosieguo nell’impervio sentiero dell’universo discografico.

Voto: 8,5

Rachele Sorrentino

@rockeleisrock

 

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews