Bimbo scrive lettera al Papa e lui telefona ai genitori

Aveva bisogno d'aiuto e scrive una lettera al Papa. "Sono triste, mamma e papà lavorano di domenica". Papa Francesco alza la cornetta e chiama i genitori

papa francesco

Papa Francesco è solito a queste telefonate. Solo qualche giorno fa aveva telefonato a 2 giornalisti licenziati da Radio Maria

“Altro che Babbo Natale”. Forse è quello che avrà pensato il bambino di 7 anni della provincia di Venezia che ha scritto una lettera a Papa Francesco, facendo scattare la telefonata del Pontefice ai genitori.

Il piccolo ha infatti inviato un messaggio a Bergoglio confidandogli di essere triste perché non può trascorrere la domenica con i genitori che lavorano entrambi come commessi in un centro commerciale. Soprattutto ora, sotto le festività natalizie, i negozi sono aperti anche la domenica e quindi per molti genitori è più difficile riuscire a passare la domenica in famiglia.

LA LETTERA A PAPA FRANCESCO - Il piccolo di sette anni si lamenta che la domenica, mentre gli altri amichetti possono andare al cinema o a fare una passeggiata con i propri genitori, sia costretto invece a vederli andare via la mattina per rincasare la sera. E questo non solo durante la settimana ma soprattutto le domeniche e i giorni festivi, come Santo Stefano, il Primo maggio e il 25 aprile.

Nella lettera il bambino si è rivolto al Pontefice chiedendo:

Non voglio vedere gli altri bambini che vanno al parco con i genitori e diventare grandi senza la presenza di mamma e papà durante le feste…Se almeno tu Papa puoi fare qualcosa…

E Francesco, dopo circa venti giorni, ha chiamato il papà del bimbo per ribadire, a chi deve comunque assolvere al non sempre facile ruolo di genitore-lavoratore, come sia necessario e importante togliere centralità alla legge del profitto per fare spazio alla persona e agli affetti. Facile a dirsi, ma nella realtà non sempre è possibile.

LA TELEFONATA DEL PAPA – Anche stavolta il Papa, dalla telefonata facile,  ha preso la cornetta e ha contattato direttamente la famiglia confortandoli ed esprimendo parole d’affetto per il piccolo. La lettera-appello era stata consegnata insieme ad altre lo scorso 4 ottobre ad Assisi quando Papa Bergoglio si era recato a pregare sulla tomba di San Francesco.

Mamma e papà lavorano di domenica, sono triste

A queste parole il Papa, colpito dalla sensibilità e dalla spontaneità del bambino, ha chiamato a casa della coppia.

DOMENICA NO GRAZIE - Gli stessi genitori del piccolo sembrano sapere esattamente che tipo di disagio ha il loro bambino e da tempo si battono attraverso il gruppo “Domenica No Grazie”, contro le aperture domenicali e a favore delle famiglie. Il Papa ha accolto questa richiesta d’aiuto ricordando che la vita non è solo consumismo ma che bisogna difendere il valore della famiglia.

Redazione

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews