Bill Gates: 100 mila dollari a chi inventa il preservativo 2.0

preservativo

Preservati colorati (foto da comefare.com)

Washington - Bill Gates ed in particolare la “Bill and Melinda Gates Foundation”, organizzazione del cofondatore di Microsoft e consorte, assegnerà un finanziamento iniziale di 100.000 dollari a chi svilupperà “preservativo di seconda generazione”, ovvero un condom al quale gli uomini non sappiano dire di no, ma che anzi invogli ad utilizzarlo.

Il preservativo resta tutt’ora il miglior metodo per proteggersi dall’Hiv durante un rapporto sessuale, inoltre esso previene anche gravidanze indesiderate. Quest’oggetto assolutamente fondamentale viene però spesso lasciato nel cassetto poiché fastidioso e poiché riduce la piacevolezza dell’atto sessuale. Tutto sarebbe diverso se il preservativo fosse realizzato in maniera tale da amplificare il piacere sessuale per l’uomo. A quel punto, senza ombra di dubbio, esso diventerebbe componente fondamentale del sesso, salvando contemporaneamente una quantità enorme di vite umane.

Di preservativi, oggi, ne esistono di ogni tipo e genere: dai classici ai ritardanti, dagli ultrasottili agli aromatizzati, dagli aderenti agli anallergici e via elencando. Ogni anno vengono prodotti circa 15 miliardi di profilattici nel mondo mentre gli utilizzatori sono stimati in 750 milioni. Un settore in costante crescita. Tuttavia, negli ultimi decenni ci sono stati pochi miglioramenti dal punto di vista tecnologico – lamenta la Fondazione dei Gates – ad eccezione dell’utilizzo del lattice come materiale primario.

La Bill and Melinda Gates Foundation, che dispone di circa 29 miliardi di dollari, si chiede perciò se sia possibile sviluppare un preservativo di nuova generazione che aumenti il piacere e il comfort. Un preservativo che attiri gli uomini e che possa portare benefici enormi per la salute globale, in particolare nei paesi dell’Africa e dell’Asia. Il concorso è stato lanciato nell’ambito del “Grand Challanges in Global Health“, iniziativa che prevede finanziamenti a coloro che «esprimono idee audaci, altamente competitive e con un approccio non convenzionale per portare significativi progressi alla salute nel mondo e, in particolare, ai Paesi in via di sviluppo». La gara per accaparrarsi il finanziamento è aperta a tutti e prevede la presentazione di progetti in grado di “reinventare” il preservativo, trovando «idee che aumentino o semplifichino un suo uso». Per raggiungere l’obiettivo si può partire anche dal proporre un nuovo design o un nuovo packaging.

Davide Lopez
@davidelopez1986

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews