Berlusconi indagato per concussione e istigazione alla prostituzione

Roma –  È di nuovo sotto i riflettori il nostro premier. I reati che gli vengono contestati cambiano, ma non le sue risposte. Cospirazione. Manovre delle toghe rosse per farlo fuori. Gettare fango sulla sua persona. Eppure stavolta si parla di prostituzione minorile, di abuso di potere. Accuse che gli sono state contestate dalla procura di Milano e che sono molto gravi. Un capo di governo che intrattiene rapporti sessuali con una minorenne e che usa la sua posizione per ottenere vantaggi personali, ossia liberare la sua amichetta, mette in imbarazzo l’intero paese. Ma si sa che l’Italia non è un paese come tutti gli altri. La moralità che lo contraddistingue ha veramente poco a che vedere con quella più diffusa. Lo dimostrano le reazioni delle stesse ragazze coinvolte nelle cene a luci rosse nelle ville del premier. Tutte lo difendono, o almeno la maggior parte.

La showgirl Barbare Guerra

«Non smetterò mai di ripetere che sono contenta di averlo conosciuto, l’ho sempre detto e lo ribadisco – ha infatti dichiarato Barbara Guerra, una delle showgirl coinvolte nella vicenda – Berlusconi è un amico, anzi di più: un secondo padre. Ci sentiamo spesso al telefono, anche la settimana scorsa: Parla anche con mio papà, l’ultima volta gliel’ho passato per gli auguri di Natale». E per quanto riguarda le serate passate in compagnia di Berlusconi, afferma «si è sempre trattato di cene tranquille, situazioni normali fra persone adulte. Anche mio padre sapeva che partecipavo».  Ma forse più che parlare di moralità, si dovrebbe pensare in termini di progresso. Un premier che paga per ottenere favori sessuali non fa di certo onore alla nazione che governa. Così come non rende di certo orgogliosi ritrovarsi amministrati dalle ex amanti di Berlusconi.

È proprio il sistema messo in piedi dal berlusconismo che forse andrebbe messo in discussione. Che le donne non siano considerate alla stessa stregua degli uomini, Berlusconi non ne ha mai fatto mistero, anzi lo ha sempre gridato ai quattro venti. E forse è questo il motivo per cui ora si trova a frequentare minorenni, ancora influenzabili per natura. Ciò che in effetti sorprende, o forse no, sono le difese di quelle stesse ragazze usate e apprezzate solo per il proprio corpo. Pare che sia la cosa più naturale del mondo non essere considerate oltre la propria fisicità. Non sorprende allora che l’Italia sia all’ultimo posto in Europa per quanto riguarda l’occupazione femminile.

Che Berlusconi abbia o no messo in piedi un giro di escort, non è fondamentale. Ciò che davvero importa sono le reazioni da parte degli italiani. Se si continua a giustificare ogni azione dei potenti come qualcosa di naturale, quel progresso della società tanto auspicato non ci sarà. Se i nostri amministratori per primi non rispettano i diritti e i doveri come tutti i cittadini, che futuro ci si deve aspettare?

Sabina Sestu

Foto:unduetreblog.files.wordpress.com; download.kataweb.it;

Preview: 4.bp.blogspot.com

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews