VIDEO – Berlusconi contro Giletti: «Se non mi fa parlare, me ne vado»

Berlusconi Giletti

Berlusconi attacca Giletti e minaccia di lasciare la trasmissione

Roma – Silvio Berlusconi prosegue la sua campagna pre-elettorale attraversando le televisioni italiane. Oggi pomeriggio è stato su Rai 1, ospite di Massimo Giletti a Domenica In, con il quale ha avuto anche un duro diverbio che l’ha portato a minacciare di lasciare la trasmissione.

L’ex premier stava parlando della situazione economica e politica seguita alla nomina del senatore Mario Monti alla guida del Consiglio dei ministri; mentre Berlusconi stava cercando di spiegare le ragioni del suo precedente governo, si è trovato a discutere con Giletti e i suoi ospiti, i quali hanno provato anche la via del contraddittorio. Non soddisfatto del trattamento, Berlusconi ha sbottato: «se non mi fa parlare, me ne vado. È inutile che prosegua, è la quarta volta che mi interrompe».
Il conduttore non è però sembrato intimidito e ha ribadito con una certa calma, invitando l’ex presidente a mantenere il suo posto e discutere con loro, accettando la possibilità di ricevere delle domande. Una frecciata è volata anche al trattamento riservato da Barbara D’Urso a Berlusconi sette giorni fa, ma il Cavaliere ha risposto «dovrebbe imparare dalla D’Urso».

kids468x60

Per Berlusconi quello che sta subendo è un attacco mediatico. «il Corriere fa parte di questo complotto mediatico contro il nostro governo», ha spiegato, annunciando anche che pensa di andare da Santoro, per fare emergere la verità attraverso il contradditorio.
Il resto dell’intervento ha avuto due importanti temi portanti, paralleli; da una parte Berlusconi ha ripreso la contestazione all’operato del governo tecnico guidato da Mario Monti, dall’altra ha delineato l’operato del suo possibile governo futuro, individuando alcuni provvedimenti che prenderebbe appena insediato a palazzo Chigi.
Berlusconi ha spiegato come le decisioni di Monti siano in realtà state dettate dall’Europa germanocentrica, provvedimenti che hanno spinto il paese in una recessione senza alcuna possibilità di uscita. L’ex presidente ha poi chiarito che abolirà l’Imu sulle prime case, come già fece con l’Ici nel 2008 e non ha lesinato l’ironia, parlando di un incubo che avrebbe avuto nottetempo, nel quale « al governo c’era ancora Monti, Ingroia alla Giustizia, Di Pietro alla cultura, Fini alle fogne e non le dico che cosa faceva la Bindi».

L’offensiva mediatica del Cavaliere era iniziata su Tgcom24, dove aveva attaccato Casini e Fini, descrivendoli come «le persone peggiori che ho incontrato nella mia vita. Sono traditori non miei, ma di chi li ha eletti». Ha poi parlato del sacrificio che ha fatto per tornare in politica, perché avrebbe preferito restare in disparte e lasciare la guida ad Alfano, «ma i sondaggi hanno dimostrato che si è troppo legati alla mia immagine». Ha poi promesso che il Pdl con gli alleati raggiungeranno il 40% dei voti, rivolgendosi ai delusi che si sono allontanati dal voto, e che così potranno tornare al governo e rialzare le sorti del paese.


Berlusconi da Giletti- Se m;interrompe, vado via di TNTNEWS

Andrea Bosio
@AndreaNickBosio

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews