Beppe Grillo contestato ad Atene in piazza Syntagma: il VIDEO

Beppe Grillo contestato ad Atene in piazza Syntagma: urla ed insulti in greco ed italiano. Il video della testata greca NewsIt

beppe-grillo-contestato-atene-piazza-syntagma-video

Beppe Grillo in alto a sinistra: attorniato dalle telecamere a piazza Syntagma mentre inizia la contestazione (frame video YouTube)

Le voci su Beppe Grillo contestato ad Atene in piazza Syntagma erano state diffuse ieri sera dall’account Twitter del sito di informazione indipendente Dinamo Press, ma non avevano trovato riscontro e documentazione. Poche ore fa è apparso un video che conferma i rumors: Beppe Grillo è stato effettivamente contestato in piazza Syntagma, mentre il popolo greco festeggiava per aver detto No all’accordo con la Troika con oltre il 61% dei voti al referendum. Un video di pochi secondi, in cui si vede il leader del Movimento 5 Stelle attorniato dalle telecamere mentre la folla rumoreggia dopo averlo riconosciuto e lo costringe ad allontanarsi.

BEPPE GRILLO CONTESTATO AD ATENE - I pochi secondi del video chiariscono una contestazione verbale non violenta a Beppe Grillo, da parte sia di cittadini greci che di attivisti italiani. Il capo politico del M5s viene protetto da un cordone di sicurezza, che allontana i contestatori non appena arrivano i primi insulti e la situazione sembra poter degenerare. Nel giro di pochi secondi Beppe Grillo è costretto ad abbandonare la posizione centrale in piazza Syntagma e deve defilarsi dal centro dell’attenzione.

beppe-grillo-contestato-atene-piazza-syntagma

Beppe Grillo intervistato prima della contestazione (newsit.gr)

Alle voci greche di protesta si uniscono quelle di una delegazione antifascista italiana, che rivolge a Beppe Grillo gli epiteti di “assassino” e “fascio di m…”. Dinamo Press aveva già confermato la notizia, in quanto la delegazione ad Atene della testata aveva assistito personalmente alla contestazione. Il video, pubblicato dalla testata online greca NewsIt, ha sciolto i dubbi di chi parlava di una notizia inventata. La presenza del leader del Movimento 5 Stelle ad Atene in piazza Syntagma era stata bocciata da Argyrios Argiris Panagopoulos, responsabile di SYRIZA in Italia, che a pochi giorni dal referendum aveva colto l’occasione per ricordare al leader pentastellato  come le politiche adottate dal governo greco siano diametralmente opposte a quelle proposte nel tempo del Movimento 5 Stelle.

“SEI DALLA PARTE SBAGLIATA DEL PARLAMENTO IN EUROPA” - “Grillo, scherzi e populismo a parte – aveva dichiarato Panagopoulos – in Grecia non si vota per l’euro ma contro l’austerità e la ricostruzione della nuova Europa dei suoi popoli, democratica, solidale e con una maggiore giustizia sociale”. A rincarare la dose, Panagopoulos aveva ricordato a Beppe Grillo che al Parlamento Europeo il M5s siede non accanto ma di fronte a SYRIZA, con “razzisti e xenofobi”. La battaglia per il No all’accordo con la Troika è stata seguita con interesse da Grillo, in quanto ritenuta assimilabile al referendum contro l’euro per cui il M5s ha raccolto circa 200 mila firme. Un’uscita dall’euro della Grecia darebbe, a suo parere, forza alla battaglia pentastellata, che chiede un legislativamente difficile ritorno alla lira come soluzione alla crisi economica italiana.

Francesco Guarino
@fraguarino

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

20 Risponde a Beppe Grillo contestato ad Atene in piazza Syntagma: il VIDEO

  1. avatar
    massimo lazzari 06/07/2015 a 16:50

    Sarebbe il caso di ricordare ai contestatori che lo accusano di “fascismo” perché in Europa il M5S siede con Frage, che Syriza è al governo con il partito di destra, polulista,, nazionalista ed euro scettico. Insomma il corrispettivo greco di Farage.

    Rispondi
  2. avatar
    marinella morabito 06/07/2015 a 18:39

    Sarebbe il caso di ricordare a chi contesta la contestazione che Tsipras si è dovuto conquistare una maggioranza per governare non avendo i numeri da solo, mentre i 5s in Europa hanno scelto, anzi ha scelto grillo per loro con una consultazione beffa, con chi andare in gruppo evitando accuratamente ogni apparentamento con la sinistra, esattamente a destra come nell’emiciclo italiano……..

    Rispondi
  3. avatar
    Cosimo 06/07/2015 a 22:03

    ogni paese ha le sue caste, queste sono il problema greco, il debito pubblico fuori controllo eè per colpa loro

    Rispondi
  4. avatar
    Dave 06/07/2015 a 23:10

    τρολλ πιδδινο κιτιπακαααα!!!!111!!!111

    Rispondi
  5. avatar
    Paolo DS 06/07/2015 a 23:21

    Marinella…

    Suvvia, non arrampicarti sugli specchi.
    Sia l’alleanza di Syriza che quella del M5S sono state fatte per lo stesso identico motivo: Convenienza (o necessità, se preferisci).

    Tu dici che Syriza si è alleata con la destra indipendente greca perchè non aveva i numeri per governare. Bene, posso essere d’accordo, ma forse non sai che il M5S si è alleato con FARAGE perchè, se in europa non stai dentro a un gruppo parlamentare, vali meno di zero. Quindi, il discorso è esattamente lo stesso.

    E non rispondere che il M5S poteva scegliere altri gruppi parlamentari, perchè è una balla bella e buona.
    I cinquestelle, prima di allearsi con Farage, hanno chiesto a tutti i gruppi parlamentari la loro disponibilità, e quasi tutti hanno rifiutato adducendo come motivazione “siete euroscettici”. I Verdi, addirittura, prima di rifiutare, si sono messi a fare un ridicolo teatrino mancando di rispetto al M5S e facendo richieste assurde (e tutto ciò prima ancora di fare incontri veri e propri). Anche il GUE non si è mai dimostrato interessato a instaurare trattative. E l’ECR -che era uno dei più possibilisti- era molto più orientato verso un NO che un SI. L’unico gruppo che si è mostrato fin da subito ben disposto e disponibile nei confronti del M5S, è stato l’EFDD.

    Ora, come forse sai bene anche tu, dopo le elezioni europee il tempo per entrare in un gruppo parlamentare era contato (scadenze da rispettare), quindi o ci si dava una mossa o si finiva nei non schierati (contando poco o nulla). Farage ha proposto di entrare nel suo gruppo con delle condizioni che erano più che favorevoli. In pratica, a differenza di altri gruppi, chiedeva solo di votare compatti sui alcuni temi comuni (euroscetticismo, etc.) e lasciava sul resto totale libertà di voto. Rifiutare a priori una proposta del genere era da stupidi, specie sapendo che l’unica alternativa era un “forse” dell’ECR.

    A quel punto, il M5S ha fatto votare la base dei 5S sul sito e ha dato tre opzioni: EFDD, ECR, Non schierati. Erano le uniche tre scelte realisticamente possibili, quindi non capisco certe critiche francamente. Sopratutto quando sai bene che Tsipras, al contrario, non ha mai chiesto ai suoi elettori se gli andasse bene o meno allearsi con l’estrema destra greca… Lo ha deciso lui e basta.

    Quindi, meno ipocrisia, per favore.

    La base del M5S ha votato e scelto EFDD.
    Il M5S è diventato fascista? No, perchè lo scopo di tale alleanza era chiaro fin dall’inizio e solo i furbii e gli sciocchi fanno finta di non capirlo.

    Inoltre, i parlamentari del M5S, fino ad oggi hanno votato solo nel 27% dei casi come il resto del gruppo EFDD, e solo sui cose sensate. E se non lo sai, hanno votato spesso e volentieri mantendosi su posizioni più vicine a PODEMOS e SYRIZA.

    Ma ovviamente va negato tutto perchè , in realtà, lo scopo è solo screditare il M5S.

    Non disturbarti a replicare. Questo sarà il mio unico messaggio qui.

    Saluti.

    Rispondi
  6. avatar
    Fabio 07/07/2015 a 00:20

    Morabito, anche Priebke diceva di essere stato “costretto” ad ammazzare tutta quella gente.

    Come vedi, si fa presto a passare per fascionazisti con le semplificazioni adoperate da persone che ragionano come te.

    Fortunatamente Tsipras è più intelligente di chi in Italia dice di vederla come lui.

    Rispondi
  7. avatar
    Roberto 07/07/2015 a 01:08

    Secondo me erano vendolini! Non posso credere che i greci siano così idioti!

    Rispondi
  8. avatar
    stefano 07/07/2015 a 01:32

    Sarebbe da spiegare invece, Cara Marinella che la consultazione non è stata affatto una beffa.
    E chi lo dice mente.
    E che sopratutto le regole bacate del parlamento europeo hanno costretto il M5S ad allearsi con un partito euroscettico.
    Poi solo gli ignoranti possono considerare Farage un fascista.
    Un anglosassone non potrà mai essere un fascista, hanno una cultura politica totalmente diversa dalla nostra.(fortunatamente)
    Syriza è per rimanere in europa a tutti i costi il M5S è per uscire dall’euro.
    Ergo hanno scelto di stare con quelli che gli consentivano di portare avanti quelle istanze.

    Adesso mi venga a dire che chi vuole uscire dall’euro è un nazi e chi vuole rimanere è un sincero democratico.

    Oltretutto lo Ukip ha lasciato totale libertà di voto al M5S che infatti vota in modo opposto molto spesso.
    Mentre i democratici di Syriza questo non lo avrebbero permesso.

    Rispondi
    • avatar
      Simone 07/07/2015 a 12:00

      “Poi solo gli ignoranti possono considerare Farage un fascista.
      Un anglosassone non potrà mai essere un fascista, hanno una cultura politica totalmente diversa dalla nostra.”

      Io non ne sarei tanto sicuro. A me dall’UK Farage sembra abbia un sacco dei fascisti nostrani. Come minimo e’ un pezzo di merda razzista e xenofobo quanto il nostro miglior Salvini. Tra l’altro chi e’ anti-Europa dai paesi piu’ in difficolta’ come Italia e Grecia lo e’ perche’ si sente abbandonato e sfruttato dal bullismo degli altri paesi. Farage, da un paese che se la passa benone, lo e’ perche’ l’UE gli impedisce di essere bullo quanto vorrebbe lui.

      Rispondi
  9. avatar
    Aurelio 07/07/2015 a 08:22

    Sarebbe il caso di ricordarti, ignorante che non sei altro, evidentemente grillina che il governo con cui siede tsipras ha dato la cittadinanza ai figli dei migranti ed ha chiuso i cie oltre a numerosissimi provvedimenti importantissimi politici e sociali. Voi dementi a 5 stelle avete chiesto solo quanto cabobo ci sono in Italia ed avete votato secondo dettatura della casaleggio associati sullo ius solis. Utili idioti del sistema. Verrete spazzati via dalla storia

    Rispondi
  10. avatar
    francesco 07/07/2015 a 14:59

    ma quale credibilità ha un video dove si sentono vociare solo Italiani? il solito provincialismo fascio-sinistroide, tra quelli di sel e i salviniani non c’e’ nessuna differenza.

    Rispondi
  11. avatar
    Andrea de Girolamo 07/07/2015 a 15:12

    VIDEO FALSO. In questo video non si vede in un SOLO fotogramma la faccia di Beppe Grillo inoltre l’audio è di una manifestazione contro uno della LEGA di 1 anno fà. E voi la chiamate informazione questa?

    Rispondi
    • avatar
      Francesco Guarino 13/07/2015 a 14:42

      E’ il video originale della tv greca, come può scoprire facilmente. Quante ve ne inventate pur di non ammettere la verità.

      Rispondi
  12. avatar
    valentino 07/07/2015 a 15:33

    Ma andate a cagare, chi ha creato l’articolo è nel blog di Derrico che è un deficiente anti-M5S da sempre.

    Ma vai a lavorare invece di tentare di rubare clik su Internet con le cagate.

    Il Gruppo EFDD in Parlamento Europeo è “antieuro” e non esiste sia xenofobo ne razzista.

    Ma i deficienti disinformatori come quel Deficiente li lo sanno e si sono creati pagine di neofiti proiettati verso la demenza precoce.

    Nemmeno il Partito di Farage nell’UK, per quanto Nazionalista,
    è ne razzista ne xenofobo è gente lucida che sa come va il mondo e con i piedi ben piantati in terra, non sono Medioevali, basta ascoltarli e vedere le azioni per sapere.

    Rispondi
    • avatar
      Francesco Guarino 13/07/2015 a 14:43

      Io sarei nel blog di D’Errico? Quando, dove e come, mi scusi? La sua fonte è TzeTze per caso?

      Rispondi
  13. avatar
    valentino 07/07/2015 a 15:35

    Ma, inoltre:
    Dov’è questa contestazione? Nel video?
    Hahahahahahaha! Se fosse vero l’avrebbero fatta in Cinemascope.

    Rispondi
  14. avatar
    rokostro 07/07/2015 a 16:17

    Le elezioni in Grecia hanno visto la vittoria di Syriza, che però non ha raggiunto per due seggi la maggioranza assoluta e ha formato immediatamente un governo alleandosi con il partito di destra anti-austerity dei Greci Indipendenti (AN.ELL).
    “Si tratta però di un partito di destra nato da una scissione di Nuova Democrazia, che si è espresso più volte pubblicamente contro la difesa dei diritti umani delle minoranze e degli immigrati. “
    Syriza si è alleata con la destra xenofoba, formandoci un GOVERNO, mentre il M5S ha sancito un’alleanza tattica per pesare in EUROPA sulla base di una comune visione contro l’europa di banchieri e gruppi finanziari. Ma queste cose gli agenti del PD credono che la gente non le conosca. Allora ? A quando un referendum anche in Italia ? No..giusto per ribadire un pò di democrazia. Avanti cari compagnucci sostenete anche voi in Italia un bel referendum se al popolo piace l’UNione Europpea di Banche e finanza ? A quando vi vedremo sostenere un referendum anzichè menarla con Grillo ?

    Rispondi
  15. avatar
    danio 07/07/2015 a 20:28

    Aurelio, sarebbe il caso di ricordarti, ignorante che non sei altro, evidentemente renzino, perchè ebeti così stanno solo da quella parte, che il M5S ha votato compatto per l’abolizione del reato di clandestinità e per una versione dello ius soli che andava bene agli elettori pentastellati. Oltre a ciò continua ad ispezionare i famosi centri di raccolta degli emigranti per controllare le infiltrazioni mafiose ormai sotto gli occhi di tutti nel partito di renzi. Voi idioti piddini, sellini, renzini, salvinini e compagnia cantante avete votato tutto il peggio delle malefatte sotto dettatura di mafia criminale e lobbies di affari. Se noi fossimo gli utili idioti del sistema saremmo già spariti invece di crescere nei sondaggi… mentre voi, utili collusi e corrotti dei poteri economici, lecchini della politica corrotta e collusa, non verrete spazzati via dalla storia ma dal popolo sovrano che verrà a cercarvi uno per uno… piazzale loreto è sempre là…

    Rispondi
  16. avatar
    Francesco Neri 07/07/2015 a 23:15

    IO c’ero. Stavo proprio parlando con Beppe. Ero ad Atene da venerdì. Quattro o cinque persone, 4 maschi e una ragazza, tutti italiani, hanno cominciato a urlare “fascisti” ” A bruxelles sedete di fronte a tsipras”. Noi abbiamo fatto scudo, avremmo potuto malmenarli di brutto, abbiamo invece solo fatto cordone. Beppe se n’è andato perchè pregato da un Greco che ha chiesto:”per cortesia non rovinate la festa”. E così è stato. Sembravano di Sel. Che formò il governo con Monti, padre dell’austerità. e ieri erano a festeggiare un referendun che ne sanciva quantomeno la contrarietà da parte dei Greci. Avremmo molto facilmente dargli le botte, anche molti Greci cominciavano a guardarli molto male, eravamo in netta predominanza ma non è il nostro stile. Urliamo si, contro i criminali. Siamo stati apostrofati da gente abominevole, secondo me pagati. Punto.

    Rispondi
  17. avatar
    Emanuele 08/07/2015 a 15:50

    Vorrei capire dove si vede Grillo io non lo vedo, inoltre non si capisce nemmeno quello che si dice quindi non capisco come si fa a dire che sono contestazioni

    Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews