Di Battista e i vegetariani per legge: polemica con Il Giornale

Una dichiarazione Facebook del deputato grillini Di Battista ha scatenato una polemica sulle "leggi vegetariane" con Il Giornale

Alessandro Di Battista, deputato M5S e aspirante vegetariano

Alessandro Di Battista, deputato M5S e aspirante vegetariano

Il Cairo (Egitto) – Alessandro Di Battista, uno dei deputati simbolo del Movimento 5 Stelle, ha trovato modo di far discutere anche durante la sua trasferta egiziana: un suo post su Facebook ha infatti sollevato la questione delle scelte vegetariane come posizioni politiche ed ambientaliste, fino a richiedere all’Unione provvedimenti in materia. Lo spunto è stato raccolto con verve polemica dal Giornale, che non ha perso l’occasione per fare ironia sull’opzione grillina.

DI BATTISTA, VEGETARIANO – Il partito di Beppe Grillo ha portato in Parlamento persone dalla più diversa estrazione sociale e dai più differenti percorsi di vita: non stupisce, allora, che l’onorevole Di Battista sia vegetariano. O, almeno, ci provi.
«Non riesco ad essere vegetariano del tutto. Riesco a rinunciare alla carne per mesi ma poi, puntualmente, ci ricasco – ha scritto Di Battista su Facebook – Ciononostante ho ridotto il consumo considerevolmente ed è un bene dal punto di vista fisico, mentale e politico». Da qui parte una riflessione sulla globalizzazione della produzione di cibo e su quanto sia dispendiosa la carne, sotto tutti i punti di vista, fino a trarre conclusioni sulle correlazioni con i problemi politici: «avete mai pensato che gli allevamenti intensivi di bovini sono responsabili dell’effetto serra e di quei cambiamenti climatici che producono siccità e desertificazione ovvero cause dell’immigrazione clandestina?». Teorie indubbiamente tagliate con l’accetta – come fanno notare anche alcuni commenti sulla pagina Facebook del deputato – che hanno stimolato l’articolo del Giornale.

IL GIORNALE – La testata legata al centrodestra non ha mancato di sottolineare le conclusioni estremistiche, almeno in apparenza, a cui è approdato Di Battista: «la prosperità potrà esserci solo attraverso un nuovo (o forse antico) rapporto con la terra e una nuova (o forse antica) alimentazione basata soprattutto su cereali, legumi, frutta e verdura.
Mangiare meno carne è una scelta politica che ognuno di noi deve fare. E’ difficile, per lo meno per me lo è ed è proprio per questo che il legislatore (le commissioni ambiente e agricoltura M5S si stanno occupando del tema con diverse proposte di legge) deve trattare urgentemente la questione».
Tradotto dal Giornale: i grillini ci vogliono tutti vegetariani. Per legge.

movimento 5 stelle prev - giornalettismo.com

Grillini e stranezze: binomio vincente

REPLICA – Di Battista ha lasciato la replica a Facebook, seguendo lo stile di comunicazione social che contraddistingue tutto il partito. «Ovviamente mai e poi mai ho pensato né scritto cose del genere. In questo post, ho solo sottolineato che l’abuso di carne impoverisce il pianeta»; spiega poi che «questo diventa per Libero e Il Giornale un “divieto a mangiare le bistecche», mentre lui intendeva tutt’altro, soprattutto un nuovo approccio a questi temi. Di leggi non se ne parla, tranne che per un altro campo: «Non depositerò nessuna legge per vietare le bistecche ma solo una che aiuti questi pseudo-giornalisti a comprendere un testo scritto. Nessuno deve rimanere indietro in fondo, nemmeno loro».

UN PO’ DI FONDAMENTI – Come accade di frequente quando si a che fare con i grillini, l’impressione è di assistere a dichiarazioni con molte buone intenzioni ma poggiate su una conoscenza solo superficiale dei fenomeni (o con una comunicazione eccessivamente priva di filtri). La polemica del Giornale, seguito poi da Libero, è sicuramente strumentale, come spesso accade oggi con quasi tutte le principali testate nazionali, ma la sparata di Di Battista ha lasciato adito a diverse interpretazioni, comprese quelle più estremiste: conoscendo un po’ la storia grillina, insomma, tutto è possibile.

Andrea Bosio
@AndreaNickBosio

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Una risposta a Di Battista e i vegetariani per legge: polemica con Il Giornale

  1. avatar
    franco guerrazzi 28/06/2014 a 23:18

    Io non sono grillino , ma quello che ha affermato Di Battista è una cosa palesata da quasi tutte le fonti di informazione scientifica, perciò gridare alla novità mi sembra soltanto assur
    do e fazioso.

    Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews