Basket Time 24a Giornata: Cantù resiste, arremba la Milano di Peterson

DUELLO MILANO-CANTU’: L’Armani Jeans Milano esce forse definitivamente dalla crisi da cambio di stagione e grazie a un sontuoso Ibrahim Jaaber (26 punti) mette il silenziatore all’ennesima roboante prestazione di Omar Thomas. I 31 punti del lungo tengono Avellino in rotta di collisione con i rivali, che pur essendo nettamente dominati a rimbalzo (42-25 per Avellino, con 12 a testa per Thomas e Johnson), compensano con 24 palle recuperate, frutto di una difesa che non lascia respiro alla regia di Green. Dopo l’intervallo, Peterson suona la carica e Mancinelli e Maciulis creano il gap che diventa incolmabile nel quarto e decisivo periodo: ottime risposte per “Il Coach”, che ritrova sia la fase offensiva che quella difensiva proprio su uno dei campi più ostici dell’intera Serie A.

La Bennet Cantù resiste alle spalle di Siena (scommesseonline.betfair.it)

Resiste al secondo posto la Bennet Cantù, grazie a una partita di grande sacrificio difensivo, capace di compensare la mancata lucidità al tiro: Sharrod Ford è in doppia doppia, ma a Montegranaro mancano le bocche da fuoco. Allan Ray delude ancora una volta, Toolson stecca e Maestranzi e Cavaliero fanno la miseria di 2 punti. Il parziale di 17-8 per Montegranaro è solo illusione: nel quarto decisivo Leunen e Ortner guidano l’allungo canturino, lasciando solo le briciole ai rivali, ormai invischiati nei bassifondi della classifica.

LE ALTRE - Ancora in attesa del Montepaschi, impegnato in Eurolega nelle Final Four, la giornata di campionato fa registrare la continua risalita della Benetton Treviso: Motiejunas, inserito ai primi posti del prossimo draft NBA, è un rebus di difficile soluzione per la difesa avversaria, ma è Alessandro Gentile a fare la differenza. La duttilità fisico-atletica della guardia trevigiana mette in crisi la Angelico Biella, che dopo aver dilapidato un vantaggio giunto anche in doppia cifra, nel parziale decisivo si vede superata proprio sulla linea del traguardo. Viggiano (20 punti) si spegne proprio sul più bello e 5 punti in fila dalla linea dei liberi di Massimo Bulleri scrivono la parola fine all’incontro.
Pesaro schianta letteralmente Cremona, Sassari a sorpresa espugna Bologna, Varese impone la propria legge sul parquet di casa contro Caserta, mentre per Roma arriva un ormai insperato rilancio verso la zona playoff: Teramo è tutta nei 20 di Zoroski, mentre per Roma ci sono ben 4 uomini in doppia cifra, con il ritrovato Datome top scorer a quota 16. Dasic è ancora una volta fondamentale, ma a fare la differenza è la miglior circolazione di palla dei capitolini, che frutta un saldo perse-recuperate in attivo e che facilita l’alta percentuale delle soluzioni offensive (55% finale da 2 punti).

Andrea Samele

RISULTATI E CLASSIFICA:

Bennet Cantu’-Fabi Shoes Montegr. 67-56
Scavolini Siviglia Pesaro-Vanoli-Braga Cr. 82-59
Lottomatica Roma-Banca Tercas Teramo 76-60
Air Avellino-Armani Jeans Milano 76-84
Cimberio Varese-Pepsi Caserta 92-77
Angelico Biella-Benetton Treviso 77-79
Canadian Solar Bologna-Dinamo Sassari 81-87
Montepaschi Siena-Enel Brindisi 20/04

Siena 40**, Cantù 36, Milano 34*, Avellino, Varese, Treviso e Bologna 24, Pesaro, Sassari, Roma e Caserta 22, Cremona e Montegranaro 20, Biella 18, Teramo e Brindisi* 14. (* una partita in meno)

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews