Basket, Milano-Siena: è già sfida lanciata

La seconda giornata di basket manda al comando le due principali favorite per la conquista dello scudetto 2010-2011. Con loro la sorprendente Angelico Biella, mentre cedono il passo Roma e Treviso. Ancora sconfitta Caserta

di Andrea Samele

Coach Piero Bucchi, Armani Jeans Milano

Lotta a due doveva essere e con ogni probabilità lotta a due sarà: la classifica recita Armani Jeans Milano punti 4, Montepaschi Siena punti 4. Le altre favorite? Già a rincorrere, chi dopo una sconfitta nello scontro diretto (Treviso), chi dopo un inopinato passo falso in quel di Pesaro (Lottomatica Roma).

CHI SALE – Dopo i segnali incoraggianti messi in mostra al debutto in Eurolega contro il Cholet, il Montepaschi prosegue il suo percorso alla ricerca della quadratura del cerchio tra nuovi arrivi e schemi e gruppo da ricreare. Le prime scelte di Pianigiani riducono il minutaggio di Aradori e Rakovic, ancora in debito di personalità per potersi permettere il posto fisso nella detentrice plurima dello scudetto, lasciando spazio in campo per Kaukenas, McCalebb e Lavrinovic: il trio di stelle regala 58 dei 93 punti totali contro Montegranaro, sconfitta 93-82 e a sua volta troppo dipendente dalla vena di Sharrod Ford e Allan Ray.

Per una Siena che vince, Milano di certo non sta a guardare: dopo lo scalpo del CSKA Mosca messo in bacheca giovedì, Mancinelli e compagni dettano legge tra le mura amiche contro una Benetton Treviso pallida e ben distante dall’ottimo rendimento offerto al debutto stagionale contro Avellino. Coach Bucchi recupera Petravicius e concede un turno di sostanziale relax a Pecherov, lasciando le maggiori responsabilità realizzative sulle spalle di Hawkins, Jaaber e Maciulis (14 a testa), mentre Repesa è ancora in attesa del miglior Motiejunas, condizionato da problemi di falli, e non trova risposte soddisfacenti nemmeno da Toolson e Smith. Risorge anche l’AIR Avellino, che manda ben 5 uomini in doppia cifra schiantando 85-69 la Cimberio Varese del duo azzurro che fu, Galanda-Righetti.

Yakhouba Diawara nella NBA

CHI SCENDE – La Virtus Bologna continua nel proprio rendimento altalenante, con un passo in avanti intervallato da tre indietro: sono 23 i punti di Kennedy Winston, 16 quelli di Koponen e 14 per Jared Homan, eppure la neopromossa Enel Brindisi non è mai costretta ad inseguire, potendo contare su un dominio sotto i tabelloni che porta ben 14 rimbalzi in più. Per i pugliesi, è ottimo l’impatto offensivo dell’ex compagno di Dwyane Wade a Miami, Yakhouba Diawara, autore di 20 punti in ben 39 minuti di impiego.

Chi invece non riesce proprio ad ingranare la marcia giusta è Caserta, ancora sconfitta e ora ultima in classifica a quota zero punti in compagnia di Teramo e Cremona: non bastano i 5 uomini in doppia cifra e i 17 punti di Bouwers e Jumaine Jones, perchè Sassari tira sopra al 50% dalla lunga distanza, martellando le 12 bombe che scavano il parziale e trovando punti da tutti gli uomini messi a referto da coach Sacchetti, con l’ex NBA (Blazers e Pacers) Travis Diener a quota 14 punti e 8 assist.

COLORO CHE SON SOSPESI – Chi paga dazio all’impegno di Coppa è la Lottomatica Roma, che passa dalle stelle alle stalle all’Adriatic Arena di Pesaro: la Scavolini piazza il break già in apertura di gara, concedendo solo 11 punti nel primo quarto a Washington e compagni. Dasic non incide e Smith è costante solo nel tiro dalla lunga distanza (4/6 finale): il buon apporto di Crosariol, Tourè e Traorè a rimbalzo viene vanificato dalle troppe palle perse (18 a fronte delle 12 avversarie) romane. Per Pesaro, grande distribuzione di gioco di Collins, a referto con ben 10 assist, e ottimo impatto sotto i tabelloni per il lungo azzurro Cusin, 15 punti e 9 rimbalzi.
Fatica oltremodo anche Cantù, contro la Vanoli Cremona sorretta dai 19 di Perkovic e dai 15 del veterano Marko Milic: sono 3 dei 16 di Maarten Leunen (con anche 6 rimbalzi e 3 recuperi) a regalare ai canturini il sorpasso sul 75-74 a ridosso della sirena, prima che i liberi di Green mettano il sigillo definitivo sulla vittoria.

Logo Legabasket

PROSSIMO TURNO – Scontro al vertice tra Angelico Biella e Armani Jeans Milano, primo vero banco di prova per i piemontesi, dopo un inizio di stagione scintillante. Siena è ospite della Cimberio Varese, mentre le due “sospese” di oggi si affrontano tra loro per decidere chi andrà verso la crisi e chi verrà lanciato nelle zone nobili della graduatoria. Difficile anche la trasferta della Benetton Treviso a Montegranaro, mentre per la parte bassa della classifica avremo già due bei big match: Brindisi dovrà difendere il proprio fattore campo contro la Vanoli Cremona ferma a quota zero in classifica, mentre la Banca Tercas Teramo potrà sfruttare il turno casalingo per muovere punti contro Sassari. Cercherà di scacciare i propri fantasmi la Pepsi Caserta, che attende la Scavolini Pesaro al PalaMaggiò.

Foto:www.scommesseonline.betfair.it; www.basketpuglia.it; www.basketcase.blogosfere.it; www.vivisport.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Una risposta a Basket, Milano-Siena: è già sfida lanciata

  1. Pingback: Vivere a Biella » Blog Archive » Sorpresa Biella: al comando – La Stampa

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews