Badante massacrata a coltellate

MODENA - Teresa Anna Urbaniak, badante polacca di 48 anni, scomparsa da circa una settimana, è stata ritrovata morta a Vignola, in provincia di Modena. Il corpo è stato ritrovato seminudo e riverso tra la boscaglia del luogo, con gli slip abbassati e  martoriato da una decina di fendenti su petto, dorso e braccia, il che lascia intendere che la donna abbia comunque cercato di difendersi dalla brutale aggressione.

Evidenti, quindi, gli indizi di un brutale omicidio. Assassino ancora a piede libero. La donna, scomparsa dallo scorso 28 aprile, stava passeggiando in bicicletta nella folta vegetazione del luogo. Le ipotesi per un movente sono ancora molte ed incerte, come incerte sono le dinamiche della terribile aggressione. L’unica certezza sta nella non eccessiva utilità di un’autopsia per capire cosa è successo: il cadavere della donna quasi certamente era lì da parecchi giorni, ormai in avanzato stato di decomposizione. Al suo fianco, i vestiti ridotti a stracci.

Il corpo è stato ritrovato da sei volontari della protezione civile nella giornata di ieri intorno alle 11, attirati dalla consistenza di un cattivo odore avvertito a decine di metri di distanza. Un telo copriva il corpo della vittima. A pochi passi, è stata ritrovata anche la bicicletta sulla quale stava andando la donna prima della sua tragica fine.

Le ricerche della donna, quindi, erano già partite una settimana fa grazie ad una segnalazione del compagno, il sessantottenne Fiorenzo Lolli, un giardiniere che abitava con lei. A preoccupare l’uomo è stato il non rientro in casa della donna la sera del 28 aprile. La sorella di Teresa, ha poi riferito ai carabinieri di averla sentita al cellulare la mattina stessa perché le due avrebbero dovuto incontrarsi a Marano, poco distante da Vignola.

Teresa, in cambio di un alloggio per lei ed il suo partner, lavorava part-time presso la madre anziana del suo padrone di casa, dalla quale Teresa si recava ogni giorno in bicicletta. Proprio quello che aveva appena fatto appena prima di scomparire.

Ieri sera la sorella di Teresa ed il compagno sono stati ascoltati dai carabinieri ed hanno confermato quanto detto già nei giorni precedenti. L’autopsia della donna verrà comunque effettuata nelle prossime ore per stabilire se sia stata effettivamente stuprata (come evidente) e per fare chiarezza sull’effettivo luogo del delitto. Le prime ipotesi fanno riferimento all’idea che l’omicidio abbia avuto luogo in seguito all’aggressione a sfondo sessuale, ma non si esclude, quindi, che la donna sia stata uccisa altrove.

Redazione

Foto preview: http://multimedia.quotidiano.net

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews