Baby vandali distruggono il campo scout e postano le foto su Facebook

baby vandali

L’interno di un container devastato dai baby vandali (ilmattino.it)

Caserta - Pensavano di averla fatta franca dopo il pesante atto vandalico inflitto a un campo scout di Caserta ma, con inaudita “nonchalance”, hanno commesso un passo avventato che ha portato direttamente le autorità alla loro identificazione. Sono solo dieci ragazzini, di età compresa fra i quattordici e i quindici anni, gli autori di un disastro che ha indignato l’opinione pubblica della provincia casertana. Uno dei tatti gruppi di baby vandali che trovano gusto nel creare scompiglio nell’ordinaria quotidianità di provincia, una storia – come tante – di insensata violenza nei confronti di oggetti e proprietà altrui mossa solo dalla noia e dal desiderio di trasgredire.

baby vandali

Hanno lasciato anche alcune delle loro iniziali (leggo.it)

 BABY VANDALI DISTRUGGONO IL CAMPO SCOUT - Lo scorso 15 luglio dieci baby vandali avrebbero deliberatamente distrutto la sede locale degli scout di San Nicola la Strada in provincia di Caserta. I danni riportati allo stabile contano mobili e pareti imbrattati di vernice e la distruzione degli interni di alcuni container del campo scout. La messa a soqquadro del campo scout è stata pianificata dai dieci giovani teppisti per ovviare a una serata boriosa, prendendo di mira un circolo ricreativo casuale senza pensare alle conseguenze di tali azioni. Dopo la devastazione del centro scout, i giovani hanno deciso di pubblicare su Facebook alcune immagini che ritraevano i danni causati dall’atto vandalico, permettendo ai Carabinieri di risalire alle loro generalità. Fra le foto pubblicate è possibile notare con chiarezza sia le pareti imbrattate che le numerose latte di vernice sparse sui pavimenti.

baby vandali

Gli esterni imbrattati di vernice (ilmattino.it)

BECCATI PER LE FOTO DEL DEVASTO PUBBLICATE SU FACEBOOK - Noncuranti delle eventuali conseguenze del gesto vandalico, i ragazzini hanno lasciato anche le proprie iniziali, scrivendole con una bomboletta spray sopra le pareti esterne di un container. Al seguito delle denuncia contro ignoti presentata dal gestore del centro scout, i Carabinieri hanno facilmente identificato il gruppo di baby vandali proprio grazie alle foto pubblicate sui Social Network, postate quasi a sfregio del loro gesto insensato e incivile. I ragazzini, ormai scoperti, hanno confessato l’atto vandalico e i genitori, tutti celebri professionisti locali e impiegati pubblici, hanno dovuto risarcire i danni causati alla sede degli scout.

Foto preview: dphotographer.co.uk

Rachele Sorrentino

@rockeleisrock

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews