Avellino: minaccia di darsi fuoco all’interno di una banca

Avellino – Un altro gesto estremo che avrebbe potuto finire in tragedia, la cui responsabilità è da attribuire ancora una volta alla crisi economica che sta colpendo la piccola imprenditoria italiana. Un imprenditore di 41 anni è stato bloccato questa mattina dalle forze dell’ordine dopo aver cosparso di liquido infiammabile gli interni di una banca in una località dell’Irpinia.

Secondo quanto riferito dalla questura di Avellino, Giovanni Barbieri, proprietario di una ditta di autotrasporti, sarebbe entrato intorno alle 8.30 nella filiale del Banco di Napoli in viale San Modestino a Mercogliano, nella periferia di Avellino, portando con sé alcune bottiglie di diluente: dopo aver inveito contro tre dipendenti della banca, accusandole di aver mandato in protesto alcune sue cambiali, avrebbe cosparso di liquido infiammabile gli arredi.

Le tre donne sono riuscite a fuggire e ad avvertire le forze dell’ordine, che si sono recate immediatamente sul posto. Poco dopo, sfruttando una porta d’emergenza che era rimasta aperta, i carabinieri sono riusciti a bloccare l’uomo, dopo che i pompieri avevano gettato acqua nei locali. L’uomo è stato convinto a desistere da un maresciallo dei carabinieri che lo conosceva. Ora è in caserma in stato di fermo, e gli inquirenti stanno valutando la sua posizione.

Alberto Staiz

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews