Avanti coi trasferimenti. Berlusconi: ‘A Tunisi per un accordo’

LAMPEDUSA – (Fonte ANSA) Partirà a breve la nave Excelsior, ovvero il contenitore del carico umano di 1600 migranti che verranno trasferiti. Nella notte sono partite altre 500 persone e altre due navi sono pronte ad imbarcare altre 2800 persone per arrivare a concludere entro la giornata di oggi le operazioni di svuotamento dell’isola.

Ma nella notte sono arrivati a Lampedusa altri due barconi e, questa mattina, un’altra barca di migranti, con a bordo anche un giornalista, ha lanciato un sos. Altre tre imbarcazioni sono state avvistate.

Aumenta anche il numero delle vittime dei viaggi della disperazione: sulle spiagge libiche sono stati recuperati una settantina di corpi. Quasi certamente morti durante una traversata verso le coste italiane, la notizia è stata confermata da all’ANSA da padre Joseph Cassar, responsabile del servizio dei Gesuiti per i rifugiati a Malta. I corpi sono stati sepolti nella stessa giornata di giovedì senza essere stati riconosciuti. Le vittime potrebbero essere in gran parte somali ed eritrei partiti dalle coste libiche e dei quali non si sapeva niente da ben 25 giorni. Un altro barcone con a bordo 335 persone risulta disperso da due settimane. Si intensificano le ricerche nel Mediterraneo.

Dopo le tensioni della giornata di ieri, invece, da oggi si è tranquillizzata la zona di Manduria. Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, intanto, ha dichiarato che si recherà a Tunisi “a vedere se un governo non forte e non eletto riuscirà a imporsi per evitare nuove partenze”.

Per domani, alle prime ore del mattino, è previsto l’arrivo della nave San Marco nel porto di Napoli, con a bordo circa 470 immigrati provenienti da Lampedusa. Lo si apprende da fonti della Prefettura. In questura è in corso una riunione tecnico-operativa per definire gli ultimi dettagli relativi alle operazioni di trasferimento degli immigrati. Una volta giunti in porto, dunque, gli immigrati dovrebbero essere accompagnati con una decina di autobus alla caserma Andolfato di Santa Maria Capua Vetere (Caserta), dove i vigili del fuoco, nei giorni scorsi, hanno allestito una tendopoli.

Redazione

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Una risposta a Avanti coi trasferimenti. Berlusconi: ‘A Tunisi per un accordo’

  1. avatar
    gaspare 03/04/2011 a 17:26

    Il viaggio del Berlusca in Tunisia è soprattutto per incontrarsi segretamente con gli emissari di Gheddafi, lo scopo : della trattativa sui clandestini è puramente di facciata !

    Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews