Australia: si dimette Julia Gillard, torna Kevin Rudd

Julia Gillard era anche nota per la proposta di abolire la dipendenza dal Regno Unito

Canberra – Al termine di una drammatica riunione del Labour, il partito di maggioranza relativa in Australia, l’ex primo ministro Kevin Rudd è stato incaricato dal partito di prendere le redini dell’esecutivo fino alle elezioni anticipate di settembre. Lascia così l’incarico Julia Gillard, che esattamente tre anni fa era divenuta la prima premier donna della storia australiana, e per la seconda volta Rudd ricoprirà l’incarico, occupato proprio prima della Gillard, dal 2007 al 2010.

Per la pasionaria australiana si tratta di una dolorosa sconfitta della sua linea politica, basata su una lotta strenua e forse eccessiva al machismo imperante nella società, spesso fatta con accuse dirette ed epiteti difficilmente ripetibili al capo dell’opposizione, il quale l’aveva apostrofata in modi certo poco eleganti.

Avversata non solo dall’opposizione, ma anche dall’elettorato, che si riteneva soddisfatto delle decisioni prese nel corso del suo mandato triennale solo per il 28%, contro un 64% di insoddisfatti. Un chiaro segnale che, nonostante le numerose decisioni prese per migliorare la vita dei 22 milioni di cittadini di uno dei più grandi stati del Commonwealth, compresa una riforma dell’istruzione che garantisse maggiore assistenza agli studenti con forme di disabilità, non hanno fatto breccia nel sentore dei votanti.

Per il partito di centrosinistra si tratta di una grana che si aggiunge al deficit elettorale da scontare nella prossima tornata delle legislative. Rudd, che molti australiani voterebbero, rischia in questi mesi di governo di transizione di bruciare le sue chance di battere nuovamente i Conservatori, consegnando così il paese al centrodestra dopo sei anni di governo laburista. Il tutto si giocherà dunque sull’appeal di Rudd, che per assurdo consegna all’Australia una linea vecchia – ovverosia quella di un leader uomo, forte e determinato – attraverso un partito che incarna il nuovo.

Stefano Maria Meconi

@_iStef91

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews