ART CITY Bologna: musei, mostre e luoghi d’arte. L’arte invade la città

artcityBologna – ART CITY Bologna è il nuovo programma istituzionale che nasce dalla collaborazione tra Comune di Bologna e BolognaFiere, per affiancare con oltre 50 eventi tra mostre e iniziative culturali la trentasettesima edizione di Arte Fiera dal 25 al 27 gennaio 2013, proponendo un’originale esplorazione di musei e luoghi d’arte di Bologna.

Il weekend tradizionalmente dedicato alla più importante manifestazione fieristica italiana di settore diventa così occasione per conoscere e riscoprire gli straordinari palazzi storici e i luoghi della cultura sublimati attraverso l’incursione del contemporaneo.

ART CITY Bologna e Arte Fiera condividono una strategia unitaria che mira anche alla valorizzazione del patrimonio artistico della città che ospita la manifestazione, rendendolo fruibile per i tanti visitatori di Arte Fiera, grazie anche a strumenti di messa in rete reali e virtuali come la navetta gratuita ART CITY Bus che collega Arte Fiera al centro e accompagna i visitatori lungo il circuito dei luoghi dell’arte attraverso sei fermate con corse ogni 20 minuti dalle ore 12.30 alle 20.00.

Inoltre l’ART CITY Map segnala le tappe e fornisce coordinate, indirizzi e informazioni utili sul programma.

L’accessibilità alle sedi del percorso Art City è garantita grazie a orari estesi e all’ingresso gratuito (in alcuni casi ridotto) per i possessori di qualsiasi biglietto o card Arte Fiera.

Infopoint saranno inoltre allestiti nei punti di informazione turistica di Bologna Welcome – in Piazza Maggiore e presso l’Aeroporto Guglielmo Marconi – mentre personale adibito all’accoglienza del pubblico sarà presente in numerose sedi. Servizi per famiglie e bambini saranno offerti tramite le iniziative della sezione ART CITY Children.

ART CITY Bologna vede il Comune di Bologna e BolognaFiere collaborare con le Istituzioni cittadine da sempre in prima linea sul fronte della proposta culturale: Università di Bologna, Pinacoteca Nazionale di Bologna, Accademia di Belle Arti di Bologna, Fondazione Cineteca di Bologna, Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna, Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, enti privati di promozione dell’arte contemporanea quali Fondazione Furla, Fondazione Marino Golinelli, Biografilm Festival, Associazione Bologna per le Arti, ALL WRITE associazione culturale e le Gallerie d’Arte Moderna e Contemporanea associate a Confcommercio Ascom Bologna.

Questo eccezionale sforzo di concertazione, grazie a una strategia di rete integrata che coinvolge le sedi espositive più rappresentative dei sistemi museali presenti in città – da quello civico a quello delle fondazioni bancarie, da quello universitario a quello statale – per estendersi a palazzi storici di rilevante valore monumentale fino a comprendere le iniziative di diversi soggetti privati, ha portato alla costruzione di un ampio programma coordinato da Gianfranco Maraniello, Direttore dell’Istituzione Bologna Musei. In occasione di ART CITY, accanto alle collezioni permanenti, le sedi museali del Comune accolgono una ricca proposta artistica in cui progetti appositamente prodotti si integrano al patrimonio preesistente generando inattese relazioni tra antico e contemporaneo.

Con Marino Marini: l’arcaico al Museo Civico Archeologico e De Chirico e i libri alla Biblioteca Comunale dell’Archiginnasio, percorsi monografici in cui una selezione di opere è posta in dialogo con le collezioni delle due sedi sono dedicati a due figure capitali della storia dell’arte italiana.

Negli spazi della Collezione Permanente recentemente riconfigurata in nuove aree tematiche, il MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna espone la più ampia collezione pubblica di opere di Giorgio Morandi presentando tutte le fasi del suo percorso artistico, integrabile con la visita a Casa Morandi, abitazione-museo e studio del Maestro bolognese.

Ampio è il programma artistico che trova spazio all’interno dei palazzi storici della città, come pure l’attenzione rivolta ad artisti giovani ed emergenti, la collaborazione con gli Istituti di formazione e l’importante sezione dedicata al Cinema. Nei 1500 mq vuoti e inutilizzati dell’Autostazione delle Corriere, la nuova fiera d’arte indipendente Set Up allestirà gli spazi espositivi di 25 giovani gallerie, italiane e straniere, che presenteranno le opere di altrettanti giovani artisti presentati da curatori emergenti, tutti rigorosamente under 35.

Diversi momenti performativi arricchiscono inoltre il programma degli eventi: Il giudizio delle ladre di Luigi Presicce e Maurizio Vierucci (Oh Petroleum) presso la palestra dell’Istituto “A. Fioravanti”; Pink Loïe di Valeria Magli presso l’Oratorio di San Filippo Neri, spazio della Fondazione del Monte che della stessa artista accoglie anche l’installazione sonora Gli Atomi e le Stelle; la performance multimediale  SYNAESTHETIC MODULES : Orfeo + Apparati Effimeri al Teatro dell’Accademia di Belle Arti; The Story Teller – il narratore e KOROSù (to Kill) di Yumi Karasumaru presso la Ex Chiesa di San Mattia.

Sono inoltre inclusi nel percorso ART CITY interventi permanenti realizzati da grandi artisti per la città di Bologna: l’opera A proposito di Ustica creata da Christian Boltanski per il Museo per la Memoria di Ustica; il wall drawing A new light realizzato da David Tremlett nella Cappella di Santa Maria dei Carcerati del centralissimo Palazzo Re Enzo in Piazza Maggiore; i lavori site specific di Claudio Parmiggiani (Campo dei Fiori, Delocazione) e di Piero Pizzi Cannella (il ciclo Cattedrale) realizzati nella Sala di lettura della Biblioteca d’Arte e di Storia di San Giorgio in Poggiale, articolazione del circuito museale di Genus Bononiae e infine l’installazione di Marco Gastini Il concerto di Campogrande, nel volo all’entrata di Palazzo Pepoli Campogrande.

Attraverso ART CITY Reporter, progetto formativo coordinato da MAMbo e Accademia di Belle Arti di Bologna rivolto agli studenti del Biennio Specialistico in Fotografia, la prima edizione di ART CITY Bologna sarà documentata nei suoi momenti più significativi attraverso scatti fotografici e video. La versione completa del programma di ART CITY è consultabile sui siti: www.comune.bologna.it/cultura, www.artefiera.bolognafiere.it.

Natalia Radicchio

Foto via www.bolognawelcome.com

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews