Arriva Facebook anche per gli animali

Da uno studio inglese, nasce il primo social network faunistico, dove potranno essere raccolte tutte le informazioni disponibili per determinate specie animali.

Oramai i social network vengono sfruttati in tutte le loro sfaccettature, dallo svago alla comunicazione per lavoro, dalla distrazione all’informazione immediata. Ma oggi si è pensato di utilizzare un sito “sociale” per scambiarsi dati, informazioni e progetti su una data tematica: è da qui che nasce il primo sito per gli animali.

Dopo essersi occupati per anni delle cinciallegre che abitano i boschi inglesi, degli studiosi del dipartimento di Ingegneria dell’Università di Oxford hanno fondato un social network per gli animali selvatici. Sembra un’idea alquanto bizzarra, ma verrà utilizzato come strumento per raccogliere tutte le informazioni, le caratteristiche e le modalità con cui si formano i gruppi faunistici e le comunità degli animali. Gli esperti naturalisti potranno, così, scambiarsi idee, studi e dati sulle diverse specie animali.

kids468x60

Il responsabile del progetto, Ioannis Psorakis ha pubblicato lo studio sulle pagine del Journal of the Royal Society, sottolineando che darà un importante impulso alle ricerche sugli animali, sul loro comportamento, sulla diffusione delle malattie, sulla socialità e sulle relazioni con altre specie.

Funzionerà praticamente come Facebook: questo “speciale” sito ci darà indicazioni per ciascun animale, sui “suoi amici”, sulle “sue abitudini ed interessi”, sui “gruppi” che frequenta, o su “raduni ed eventi” in programma.  Ora possiamo dire che su internet c’è veramente posto per tutti.

Foto: http://cdn.blogosfere.it

Sonia Carrera

Ti è piaciuto questo articolo?

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews