#arrestanovoi, il nuovo tag grillino. E il Pd subisce

L'ondata di arresti e richieste di arresto che ha travolto il Veneto apre la strada alla rivalsa a 5 stelle: Grillo lancia il nuovo tag, #arrestanovoi

si-venezia

Venezia, centro delle indagini

Roma – Un nuovo ashtag sta dilagando su Twitter, lanciato ancora una volta da Beppe Grillo e dai grillini: dopo #vinciamonoi, trasformato dalla satira piddina in #vincetepoi, è nato stamattina #arrestanovoi, azzeccato motto sull’onda degli arresti legati alle indagini veneziane, che hanno coinvolto esponenti di Pd e (allora) Pdl, travolgendo l’opera del Mose.

#ARRESTANOVOI – La vicenda legata al Mose, il progetto di contenimento delle acque lagunari per salvaguardare Venezia, ha colpito duro nella giornata di ieri, con arresti eccellenti e richieste di incarcerazione altrettanto importanti. Coinvolti il sindaco di Venezia e l’onorevole Galan, il caso ha riportato alla luce

IL BLOG – Grillo si è concentrato sul Partito democratico, ignorando sistematicamente i politici di altri partiti coinvolti nella vicenda. Un po’ strategia, un po’ vendetta per le elezioni, si tratta soprattutto di una scelta obbligata, ora che Forza Italia e Berlusconi sembrano aver perso peso nella vita politica nazionale. D’altronde le vicende giudiziarie di quel centrodestra sono già state al centro di molti anni di critica e analisi, soffermarcisi di nuovo potrebbe essere noioso.

Grillo al contrattacco

Grillo al contrattacco

LA NOVITÀ – Il Pd non è certo nuovo a indagini riguardo i suoi componenti – lo stesso Matteo Renzi ha dei conti in sospeso con la giustizia per la sua gestione “allegra” di alcuni fondi quando era presidente della Provincia – ma la dimensione di questa vicenda sembra crescere oltre le aspettative. La lotta condotta dai democratici proprio contro la corruzione in politica – lotta almeno a parole – che è stata anche una bandiera dell’antiberlusconismo, potrebbe in effetti giustificare una certa durezza nella contestazione contro i democratici.

IL WEB RECEPISCE – Il tag è stato subito un successo; #arrestanovoi ha rapidamente scalato la classifica di Twitter e si è insediato nei primi posti in meno di un’ora dal lancio del post sul blog di Grillo.
In meno di un’ora, quindi, si susseguono tweet e ritweet, compresi i commenti sarcastici e gli attacchi al Pd.

Non si risparmia neppure l’umorismo, condito delle dovute immagini.

TRAVAGLIO – Protagonista dell’ondata anti-Pd è anche Marco Travaglio che, cavalcando #arrestanovoi, chiede le scuse nei confronti di Grillo per le osservazioni di questi ultimi mesi. E il web rimanda anche lui:

LA POLITICA AL TEMPO DEL TAG – Qualcuno non ci sta, però: con tono polemico e scherzoso dal web sorgono anche voci che non sembrano condividere questa politica fatta di tag e motti, magari pensando a riempire i discorsi di contenuti e non la politica di tifo da stadio.

 

Andrea Bosio
@AndreaNickBosio

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews