Archeologia o giornalismo? Entrambi

Roma – Un ricco programma di presentazioni di libri, conferenze, lezioni universitarie, dibattiti, convegni accompagna l’esposizione- vendita: è quello che offre il Salone dell’Editoria Archeologica  giunto, quest’anno alla sua seconda edizione. La manifestazione culturale, che combina l’archeologia con il giornalismo, si terrà a Roma, precisamente al Museo Preistorico Etnografico Pigorini, dal 19 al 22 maggio 2011. La pinacoteca sarà dunque, luogo di incontro e scambio culturale tra case editrici specializzate e operatori del settore, Istituzioni, Enti Pubblici, Università, Centri di ricerca, Società e Cooperative archeologiche, Agenzie specializzate nel Turismo culturale, Associazioni Culturali, fino a coinvolgere gli appassionati e i curiosi dell’antichità.

La seconda edizione del “Salone dell’Editoria Archeologica di Roma”, è un evento culturale promosso dalla Ediarché-Editoria per l’Archeologia Srl e patrocinato dalla SAIA-Scuola Archeologica Italiana di Atene, dal DAINST-Istituto Archeologico Germanico e dall’École Française de Rome, ed ha appunto come protagonista privilegiato il libro di archeologia. Saranno allestiti vari stand di case editrici e la Biblioarché, che, nel percorso espositivo organizzato, usufruiscono di un suggestivo scenario creato dall’esposizione di reperti archeologici e immagini fotografiche messe a disposizione dal Pigorini. Infatti, c’è di più per il visitatore: si potrà cogliere l’occasione per percorrere gratuitamente l’interno del  Museo.

L’inaugurazione dell’evento si terrà giovedì 19 maggio alle ore 10.00 e la conferenza stampa di presentazione, curata da Simona Sanchirico, verterà sulla tematica “Giornalismo e Editoria per la Tutela dei Beni Culturali”. A questo seguirà cui seguirà un intervento del giornalista Fabio Isman, autore del successo editoriale ”I predatori dell’arte perduta”. Si traccerà’ una storia della difficile opera di Tutela del nostro patrimonio culturale che, ogni giorno, congiuntamente, vede impegnati, nel perseguimento dello stesso obiettivo, funzionari del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Forze di Polizia e Magistratura.

Interverranno, tra gli altri, il dott. Luigi La Rocca, Soprintendente al Museo Preistorico Etnografico ”L. Pigorini”, e Claudio Mocchegiani Carpano, Direttore Scientifico del mensile archeologico Forma Urbis, il Magistrato Paolo Giorgio Ferri e rappresentanti delle Forze dell’Ordine. Luigi La Rocca, interverrà anche venerdì 20 e sabato 21 maggio, insieme a Valentino Nizzo, archeologo della Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia Romagna, nel convegno “Antropologia e archeologia a confronto: Rappresentazioni e pratiche del Sacro” che affronterà alcune delle tematiche rimaste inevitabilmente e volutamente a margine della prima edizione, le quali possono trovare una adeguata sintesi nel concetto stesso di “sacro”.

Nel pomeriggio del 19 maggio, invece, in sala conferenze, si svolgerà il workshop “Le ville senza imperatori: metafore dell’ideologia e dell’autorità imperiale. Gli Antonini a confronto”, a cura di Luca Attenni e Catia Fauci, mentre nel Soppalco Oceania si terrà una lezione universitaria di Epigrafia da titolo “Roma, l’Italia e l’epigrafia della conquista”. Allora, appassionati di arte e di giornalismo, ce n’è per tutti! Buon divertimento.

Chiara Campanella

 

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews