Arabia Saudita: anche loro tagliano le teste: decapitate 80 persone solo nel 2015

arabia saudita

Da circa un anno a questa parte purtroppo il mondo assistite davanti ai televisori o ai computer alle terribili esecuzioni da parte dei tagliagole dell’Isis. Si pensi a Kenji Goto Jogo, Peter Kassig, Alan Henning, Hervè Pierre Gourdel, David Haines, Steven Sotloff, James Foley e ai tanti altri martiti della follia jihadista. Ci sono, però, anche altri tagliagole oltre a quelli dell‘Isis di cui non parla praticamente nessuno.

COSA SUCCEDE IN ARABIA SAUDITA? - Come riporta il sito presstv.ir l’Arabia Saudita ha da poco eseguito la condanna a morte di un uomo finito nelle mani della giustizia a causa del reato di traffico di droga. Così, le persone condannate in Arabia Saudita solamente dall’inizio dell’anno sono ben 80. Piccolo particolare: le condanne a morte in Arabia Saudita viene seguita con la decapitazione, precisamente con la spada.

ARABI MODERATI? - Partendo dal presupposto che la condanna a morte è un atto orribili a prescindere dal modo in cui essa viene eseguita (sia essa un’iniezione, una fucilazione, la lapidazione, la sedia elettrica) il fatto che l’Arabia Saudita esegua le condanne tagliando la testa alle vittime appare particolarmente strano considerando chi sono gli altri tagliagole che stanno minacciando il mondo. Con che coraggio si definisce l’Arabia Saudita un paese arabo moderato? E come fanno gli Stati Uniti e quindi l’Occidente intero ad avere come paese alleato proprio l’Arabia Saudita che taglia le teste come i miliziani dell’Isis?

Il sito di Amnesty Internation riporta che nel 2014 le esecuzioni in Arabia Saudita sono state 90 (o meglio, è il numero minimo registrato dall’organizzazione non governativa internazionale). Ma tale numero comprende sia le esecuzioni compiute attraverso la fucilazione che la decapitazione. Per cui non è da escludere che le decapitazioni siano già state di più rispetto allo scorso anno. O che lo saranno molto presto.

Giacomo Cangi

@GiacomoCangi

foto: informarexresistere.fr

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews