Apple: scovato lavoro minorile in 11 fabbriche

A seguito di un’indagine sulle condizioni lavorative e sulle “Responsabilità dei fornitori”, Apple ha scovato oltre settantaquattro minorenni al lavoro sull’iPhone. Secondo quanto riporta il Financial Times, il caso estremo è stato quello di un produttore cinese, dove 75 persone di tutti i 106 impiegati erano bambini con età inferiore a 16 anni. Apple non ha esitato  troncare il rapporto di lavoro con le aziende, denunciandole alle autorità locali, che le hanno multate e revocato la licenza.

Nel rapporto Apple si legge: «Il nostro approccio nei confronti del lavoro minorile è chiaro: non lo tolleriamo e stiamo lavorando per sradicarlo dalla nostra industria. Quando scopriamo fornitori che impiegano lavoro minorile chiediamo azioni correttive immediate». Poi Apple precisa che nessuno dei ragazzi lavora più nelle loro catene. Il lavoro minorile e le tutele del lavoro giovanile sono le uniche due aree sulle otto esaminate da Apple nel rapporto dove si è assistito nel 2012 ad un aumento delle violazioni. Le altre categorie, quali la non discriminazione, la libertà di associazione e i salari, invece sono migliorate.

L’azienda “della mela”, ha poi constatato che meno di un quarto dei suoi fornitori ha contravvenuto agli standard fissati per il rispetto del lavoro e dei diritti umani. Apple afferma: «Non consentiamo ai fornitori di agire in modo non etico o di minacciare i diritti dei lavoratori, anche se le leggi locali consentono tali pratiche. Stiamo lavorando per mettere fine alle eccessive ore di lavoro, per proibire pratiche di assunzione non etiche e prevenire l’assunzione di lavoro minorile».  I dati di Cupertino dicono che nel 92% delle settimane lavorate da un milione di dipendenti sparsi nella catena di fornitori è stato rispettato il criterio di un massimo di sessanta ore di lavoro a settimana e di un giorno di riposo. È questo decisamente un importante progresso rispetto allo scorso anno, quando solo nel 38% dei casi i requisiti minimi erano stati rispettati.

Sonia Carrera

@soniasakura89

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews