Apple batte Samsung, di nuovo

(tabletmania.org)

Alla fine la Apple ha vinto questa dura battaglia che ha tenuto tutti con il fiato sospeso. Il tribunale federale californiano di San Jose, infatti, ha ordinato alla Samsung di pagare all’azienda informatica con sede a Cupertino (California) ben 290,45 milioni di dollari per violazione di brevetti.

Cosa era successo? Il 24 agosto 2012, più di un anno fa, la giuria di San José aveva inflitto una sanzione pecuniaria pesantissima a carico della Samsung: più di un miliardo di dollari. L’azienda fondata il primo marzo 1938 da Lee Byung-chul a Daegu (Corea del Sud) era stata condannata per aver violato cinque brevetti della Apple che riguardavano il design, i gesti necessari per gestire il touch screen ed altro. In seguito il giudice Lucy Koh aveva ridotto la cifra a leggermente meno di seicento milioni di dollari. Inoltre, fu ordinato un riesame. Gli avvocati del colosso asiatico, durante l’arringa finale, hanno ricordato che la Apple non possiede la bellezza e la sensualità («Apple doesn’t own beautiful and sexy»). e hanno poi sottolineato che avrebbero accettato di pagare solo 52,7 milioni. Apple, invece, ne aveva chiesti 379,8. Nella sua arringa, l’avvocato Hardold McElhinny aveva chiesto una multa sostanziosa «altrimenti la sua (di Samsung, nda) operazione di contraffazione si dimostrerebbe di successo». «La nostra economia scomparirà se il costo conseguente alla violazione della legge non è altro che una piccola multa». Philip W. Schiller, che in Apple riveste il ruolo di vicepresidente per il product marketing, aveva recentemente dichiarato: «Sono rimasto sorpreso di constatare che avevano copiato l’iPhone. Ecco ciò che minerà la percezione di Apple nel mondo, pensai».

La fine di una guerra? Nemmeno per sogno. Samsung, infatti, potrebbe far ricorso contro questa decisione. Inoltre, nel marzo del 2014 dovrebbe arrivare un’altra sentenza.

Giacomo Cangi

foto: ipoditalia.it; tabletmania.org

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews