Anniversario morte Carlo Giuliani: Genova chiede giustizia

Carlo Giuliani, ucciso a Genova il 20 luglio 2001 (geoline.myblog.it)

Genova – E’ la giornata delle celebrazioni per l’11° anniversario della morte di Carlo Giuliani, ucciso durante il G8 del 2011 in piazza Alimonda a Genova da un colpo di pistola di un carabiniere. Molte persone hanno reso omaggio al cippo nell’aiuola della piazza e deposto rose sul luogo dell’uccisione del giovane. Uno dei manifestanti ha anche modificato con un pennarello la targa toponomatistica cancellando il nome di Gaetano Alimonda per sostituirlo con “Carlo Giuliani, ragazzo”. Presente in piazza anche il sindaco Marco Doria.

Il primo cittadino ha spiegato di essere presente sia per la grande amicizia che lo lega al padre di Carlo sia per poter dire “basta con la violenza” in ogni sua forma. Si deve poter discutere civilmente, senza violenza e senza morti”. Sul palco ha preso la parola anche il padre, il quale ha voluto ricordare che il momento centrale della manifestazione sarà alle 17.25, “l’ora in cui Carlo è morto, ucciso da un proiettile sparato ad altezza d’uomo“.

La giornata di commemorazioni si chiuderà con una fiaccolata, prevista per le ore 21: si parte da piazza Terralba per raggiungere la scuola Diaz. Tra i partecipanti anche Don Andrea Gallo che scrive: “Domani come ogni 20 luglio di questi ultimi 10 anni sarò in Piazza Alimonda per Carlo e per tutti quelli che oggi resistono. Non voltiamo pagina. Per voltarla serve chiarezza su cosa è successo intorno a piazza Alimonda. Attenzione a non girarci dall’altra parte, ancora una volta”.

Ma ad undici anni dal tragico evento, è stata fatta giustizia? Lo Stato italiano ha emesso il suo verdetto già da alcuni anni: il carabiniere Mario Placanica è stato prosciolto dall’accusa di omicidio; avrebbe sparato per legittima difesa e l’uso dell’arma fu giudicato legittimo. E’ questa la famosa sentenza del 2003, quella che verteva sulla quantomeno affascinante perizia che voleva il proiettile che ucciderà Carlo deviato accidentalmente da un calcinaccio lanciato in aria, probabilmente, da un manifestante.

Restano pero’ molti dubbi sulla vicenda, alimentati dalle ultime discutibili sentenze della Cassazione sui giorni del G8. La “camionetta isolata e bloccata”, un estintore vuoto che diventa arma letale. Esiste poi una zona d’ombra, quei venti minuti intercorsi tra lo sparo e l’arrivo della scientifica e dell’ambulanza. Venti minuti su cui occorrerebbe far luce. In quel lasso di tempo il fotografo Paoni, presente al momento dell’omicidio, viene malmenato e le sue due macchine fotografiche distrutte, la Jeep su cui si trova Placanica passa per due volte sul corpo del ragazzo prima di riuscire a fuggire lontano.

Davide Lopez

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Una risposta a Anniversario morte Carlo Giuliani: Genova chiede giustizia

  1. avatar
    Gesualdo Gustavo 06/10/2012 a 17:52

    Fine di una aberrazione:
    carlo giuliani non era un eroe, ne da vivo, ne da morto.
    Ecco la sentenza europea:
    http://www.iljester.it/morte-di-carlo-giuliani-g8-genova-corte-strasburgo-respinge-ricorso.html

    Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews