L’anello dei Faitoren, il fantasy femminile tra avventura, amore e magia

L'anello dei Faitoren

Nora è una giovane ragazza alla prese con una tesi di dottorato arenata e un fidanzato che la molla improvvisamente. Non è certo il suo periodo migliore ma quei problemi, che sembravano soffocarla nella vita di tutti i giorni, le sembreranno delle sciocchezze quando si troverà imprigionata in un modo di magia dove l’unico modo per sopravvivere sarà imparare a difendersi con le stesse armi.

Nora è la protagonista de L’anello dei Faitoren, romanzo fantasy d’esordio scritto da Emily Croy Barke ed edito in Italia da Giunti. Un libro a metà tra La Storia Infinita, Alice nel Paese delle Meraviglie ed Harry Potter, quest’ultimo particolarmente amato dalla scrittrice che però voleva raccontare una storia con dei personaggi più complessi e adulti. Ed ecco Nora, nella sua “banale” vita da umana, ad affrontare l’ex fidanzato con la sua nuova fiamma ad un matrimonio. Decide di allontanarsi da quel clima di festa e fare una passeggiata vagando per i boschi. Improvvisamente trova una lapide con una scritta misteriosa. Poche frasi che conducono Nora nel regno dei Faitoren. Ha così inizio la fiaba.

Nora non crede ai suoi occhi. Feste, sfarzo e palazzi…le sembra di vivere un sogno insieme alla mondana Ilissa, la regina di Faitoren, che inizialmente finge di prendersi cura di lei, ma che in realtà nasconde ben altre intenzioni. Ben presto la ragazza scopre a sue spese le vere mire della regina e si ritrova incatenata ad un potente incantesimo, quello dell’anello che il figlio di Ilissa le ha messo al dito, e che le impedirà di tornare nel mondo reale. In questo mondo magico, dove vivono molte creature malvagie e misteriose, Nora si rivolge al mago Auriendel, acerrimo nemico di Ilissa, che le insegnerà ad usare le arti magiche e gli incantesimi per tornare ad essere libera. La fiaba si trasforma così in un vero e proprio racconto fantasy.

L’anello dei Faitoren non si presenta come il classico libro di fantasy. La costruzione del romanzo è molto originale: inizia come una chick lit (genere letterario rivolto prevalentemente a donne giovani, single e in carriera), per poi trasformarsi in fiaba e infine in fantasy. Un libro adatto a tutti, bambini e adulti, ma che troverà nel pubblico femminile terreno fertile: lezioni di magia, amore e grandi sentimenti accontenteranno anche le lettrici più esigenti.

La sprovveduta Nora imparerà a riconoscere l’amore al di là delle apparenze?

Redazione


Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews