Anas: Pietro Ciucci si autolicenzia senza preavviso e becca indennità

pietro ciucci anas

Pietro Ciucci, “Uno, nessuno e centomila”. Chissà se anche lui avrà mai sofferto di crisi d’identità come il protagonista del romanzo di Luigi Pirandello. Lui che è presidente e amministratore delegato di Anas S.p.A. e che fino a all’estate del 2013 era pure direttore generale dell’ente nazionale per le strade prima di autolicenziarsi senza dare (a sé stesso) il preavviso. Ma non solo: Ciucci continua a ricoprire la massima carica dentro l’Anas da pensionato malgrado lo stop agli incarichi pubblici di rilievo per i pensionati stabilita dalla circolare firmata dal ministro della Pubblica amministrazione, Marianna Madia lo scorso 4 dicembre.  Ma fatta la legge trovato l’inghippo: grazie alle deroghe della legge Madia Ciucci e gli altri boiardi da anni su poltrone dorate potranno continuare a sedersi indisturbati.

UNA CONTRADDIZIONE DIETRO L’ALTRA

I protagonisti della vicenda sono tre: Pietro Ciucci presidente Anas, Pietro Ciucci a.d. di Anas e Pietro Ciucci direttore di Anas. Pietro Ciucci presidente decisde che Pietro Ciucci direttore doveva “abbandonare” l’incarico: quest’ultimo non rassegna a sé stesso le dimissioni come farebbe uno qualsiasi ma si “fa licenziare” percependo una buonuscita di 1 milione 825.745,53 euro e mettendosi in pensione. Finalmente un po’ di meritato riposo, verrebbe da dire, dopo aver fatto parte del Cda delle più importanti società pubbliche dall’Iri a Finmeccanica, da Autostrade ad Alitalia, e ancora Aeroporti di Roma e Società Società Stretto di Messina. E invece no, lui non “rottama” il Pietro Ciucci presidente e amministratore delegato che restano invece ben saldi alla poltrona.

MANCATO PREAVVISO, SCATTA L’INDENNITÀ 

La differenza che passa dalla decisione di non dimettersi ma di autolicenziarsi ha 4 zeri ed è pari a 780.000 euro. Infatti se Ciucci direttore si fosse dimesso non avrebbe percepito l’indennità di “mancato preavviso” che ora invece gli spetta per essere stato licenziato da Ciucci presidente. Non solo: secondo Il Fatto Quotidiano nel calcolo della buonuscita si tiene conto sia dell’indennità di mancato preavviso che di quella spettante “in caso di risoluzione consensuale del rapporto di lavoro”. Perché lo slogan della Maxibon è sempre valido: “Du is megl che one”. Dunque si è licenziato senza avvertire prima sé stesso ma era allo stesso tempo d’accordo sul licenziarsi. Roba da chiamare la neuro. 

Su questo è intervenuto lo scorso 20 gennaio il sottosegretario all’Economia Pier Paolo Baretta che ha confermato l’entità della buonuscita ma ha negato il riconoscimento dell’indennità di mancato preavviso.
Interpellata l’Anas dice che:

 ha ammesso che le cose stanno così sostenendo che “è stata data esecuzione al contratto di lavoro individuale” di Ciucci che “disciplinava le condizioni economiche dello scioglimento secondo regole standardizzate” del ministero dell’Economia.

Pietro Ciucci  Anas (www.stradeanas.it)

CIUCCI, L’ANAS E LE PENSIONI

Le dimissioni di Ciucci sono conseguenza del divieto di cumulo delle cariche previsto per le società pubbliche, norma che impesce alla stessa persona di svolgere il ruolo di amministratore delegato e di direttore generale contemporaneamente. La cosa buffa è dal 1° settembre 2013 non è stato nominato nessun nuovo direttore generale di ANAS e dunque le relative deleghe rimangono in mano di Pietro Ciucci.

Ma il Ciucci pensionato all’Anas si trova in ottima compagnia: lo stesso presidente avrebbe sistemato ben 160 anziani, molti in pensione, malgrado il divieto di assunzioni nelle società pubbliche.

Valentina Gravina

@valegravi

Foto | Anas

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews