Amanda Knox superstar in aeroporto: ‘Quasi fatico a parlare inglese’

Una saletta dell’aeroporto Tacoma International di Seattle già allestita e un bagno di folla sotto tra flash e telecamere: i primi passi di Amanda Knox sul suolo americano sono stati degni di una rockstar.

Amanda Knox (articolotre.com)

Accolta dall’associazione Friends of Amanda, ma anche da conoscenti e semplici curiosi, la Knox ha improvvisato una conferenza stampa a senso unico, senza rispondere a domande di nessun tipo. «Voglio ringraziare tutti coloro che hanno creduto in me, che mi hanno difeso e che hanno dato sostegno alla mia famiglia».

Impacciata, quasi timida, Amanda Knox ha quasi sorriso dicendo che «mi stanno ricordando di parlare inglese, visto che ora potrei avere problemi con questo». Nessuno spazio ai cronisti, ma solo qualche minuto di dichiarazioni prima di cedere spazio agli altri nuovi eroi mediatici della vicenda.

In primis un avvocato vicino alla famiglia, Theodore Simon, che ha ribadito l’assoluta innocenza di Amanda che non avrebbe mai potuto uccidere Meredith, che per lei era un’amica.

Il padre di Amanda, Curt Mellas ha invece ringraziato i presenti, esprimendo l’apprezzamento per gli avvocati italiani che hanno difeso Amanda. Ora, secondo quanto detto per concludere dall’avvocato Simon, la famiglia di Amanda vorrebbe solo un po’ di pace. Ma c’è da giurare che non ne avrà, e probabilmente non vorrà poi averne più di tanta, rimbalzando da uno show televisivo all’altro.

Redazione

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews