Amanda e Raffaele condannati a 26 e 25 anni di carcere

Dopo quasi 14 ore di camera di consiglio, la Corte di Assise di Perugia, due giudici togati e sei popolari, ha giudicato colpevoli, dell’omicidio di Meredith Kercher, Amanda Knox e Raffaele Sollecito

di Gravina – Ruggiano

PERUGIA – Dopo una giornata intera passata in camera di consiglio la Corte presieduta da Giancarlo Massei ha emesso la sentenza: Raffaele Sollecito e Amanda Knox sono stati condannati a 25 e 26 anni anni di carcere.

La Corte, che si è ritirata in camera di consiglio alle 10.45, non ha dunque accolto la richiesta dell’accusa che voleva l’ergastolo per i due.

Si chiude quindi stasera il processo di primo grado sul caso Meredith Kercher, sul tragico evento accaduto 2 anni fa e che  media e la magistratura hanno contribuito a trasformare in uno show mediatico

kids468x60

Le ultime deposizioni dei due imputati hanno lasciato un enorme interrogativo sia per l’accusa che per i giudici. Ieri la Knox, in ultima istanza, ha giustificato il suo atteggiamento freddo e in apparenza tranquillo, spesso chiacchierato in tivù e sui giornali, ammettendo il timore di avere una maschera di assassina forzata sulla sua pelle. Sollecito invece, con voce incredula e tremante, ha letto il suo ultimo appello chiedendo ai giudici di tirarlo fuori da questo lungo incubo.

In questi mesi nell’aula del processo contro l’americana e il suo ex fidanzato sono passati testimoni, periti, investigatori. Tantissima la stampa straniera accorsa per la lettura del verdetto. Le vite di questi giovani sono state raccontate,analizzate, scrutate con morbosa attenzione, definendoli ora “mostri”, ora “vittime”.

Nel verdetto è possibile che un peso determinante l’abbia avuto la condotta “confusa” che i due giovani hanno tenuto nelle ore successive al delitto, quando in una Perugia sconvolta per l’accaduto, la polizia cercava il colpevole senza alcuna pista chiara. Questo perché non sembra possibile basarsi dal lato delle prove scientifiche, che sono apparse deboli.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews