Alunno 14enne replica a frase omofoba del prof: picchiato

Perugia, il professore attacca i gay con una frase omofoba, l'alunno replica ma viene insultato e picchiato

omofobaIl degrado sociale e culturale all’interno di alcune scuole italiane può essere simboleggiato da un episodio vergognoso avvenuto in una scuola in provincia di Perugia. Come riportato da “Il Giornale dell’Umbria”, un professore ha aggredito, insultato e picchiato un alunno di quattordici anni, reo di aver replicato a una frase omofoba dello stesso professore.

PICCHIATO DAL PROF – Come testimoniato da altri studenti presenti in classe, sarebbe accaduto questo: il professore avrebbe detto che «essere gay è una brutta malattia», prendendo di mira il quattordicenne. Il quale non avrebbe esitato nel replicare alla frase omofoba dell’insegnante che a quel punto ha visto bene di reagire insultando ulteriormente il ragazzo e picchiandolo. «Certo che dico a te, è brutto essere gay. Tu ne sai qualcosa», avrebbe detto inoltre il professore al ragazzo, prima di tirargli due violenti pugni sulla schiena e stringendolo con forza per il collo.

LE LACRIME DEL RAGAZZO – Nonostante la ritrosia del quattordicenne nel raccontare l’accaduto, al suo rientro in casa il suo stato d’animo è stato notato dai genutori che hanno insistito per capire cosa non andasse. A quel punto, zoppicante e esplodendo in lacrime, il ragazzo avrebbe raccontato tutto ai genitori prima di essere accompagnato in ospedale per verificare il suo stato di salute. Un ematoma alla coscia, questo il riscontro della visita ospedaliera, che ha portato i genitori a recarsi dalla polizia per denunciare l’accaduto.

SCATTA LA QUERELA – Una querela a carico del professore omofobo è già partita e nel frattempo, in attesa che vengano verificati i fatti, il quattordicenne è stato spostato in un’altra classe. Un episodio che fa salire conati di vomito: la violenza in aula come risposta a provocazioni da parte degli studenti non può essere in alcun modo giustificata da qualsiasi insegnante, figuriamoci se questi, come testimoni confermano, abbia aggredito il giovane con frasi omofobe prima di picchiarlo. Ad ogni modo, gli accertamenti sono in corso e presto si avrà un quadro completo della vicenda.

Gian Piero Bruno

@GianFou

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews