“Alma Mater”. Quando musica e religione vanno a braccetto

Presentato un album di canti sacri gregoriani che contiene otto preghiere recitate da Papa Ratzinger

di Adriano Ferrarato

ratzingerGli ultimi trent’anni della politica della Chiesa Cattolica nel mondo si sono sviluppati, prima con Papa Wojtyla e successivamente con Papa Ratzinger, alla ricerca e alla comprensione dei mutamenti epocali che la società contemporanea ha dovuto affrontare. Il Vaticano ha orientato la Parola delle Sacre Scritture all’apertura alla modernità.

Durante il pontificato di Giovanni Paolo II, la necessità degli uomini di distinguersi nella loro individualità, pur affermando la propria appartenenza sociale, è diventata un’esigenza fortissima. Si crea la confusione nella coscienza, si è di un gruppo e contemporaneamente di un altro. E’ una scissione continua del proprio “Io” attraverso i vari mondi di ogni esperienza. La mancanza di sicurezze ha portato a comunicare sempre di più con gli altri e l’avvento dell’era telematica ha favorito lo sviluppo di questa tendenza.

Karol Wojtyla si era reso conto di tutto questo e, per mezzo dei suoi viaggi filmati e documentati dalla televisione intorno al globo terrestre, aveva iniziato a superare gli stretti confini del Vaticano per offrire agli individui un centro stabile, una Fede sicura, in opposizione alla secolarizzazione e alla conseguente atomizzazione delle persone.

Con Papa Benedetto XVI questo allargamento degli orizzonti ha coinvolto anche i mezzi di comunicazione più moderni, primo fra tutti internet. Joseph Ratzinger ha infatti ribadito come la rete non deve assolutamente essere considerata pericolosa e degna di inquisizione medioevale, ma un mezzo sempre più fondamentale per avvicinarsi ai cattolici di ogni parte del mondo. Ne guadagnano così gli stessi social network, che potrebbero costituire in questo modo le basi di una comunanza enormemente più ampia rispetto a qualche decennio fa.

Il World Wide Web ne trae profitto, ma anche l’arte. L’iconografia sacra è stata sempre fonte di ispirazione per grandi pittori e scultori del nostro Paese. Così come la musica. Non è un caso che pochi giorni fa sia stato infatti presentato un cd di canti sacri e gregoriani, “Alma Mater”, in cui figura anche la voce dell’attuale Pontefice mentre recita otto preghiere. Ispirato al culto di Maria, il disco è una vera e propria sperimentazione artistica mai tentata prima.

Prodotto dalla San Paolo Edizioni Multimedia, il cd è stato realizzato anche dal gentile intervento dell’emittente Radio Vaticana, che ha fornito le registrazioni della voce del Papa. Una produzione che accompagna parallelamente il viaggio nei santuari dedicati alla Madonna tnuti da Ratzinger in questo 2009.

Simbolicamente, l’album vede all’opera la collaborazione di tre compositori di diversa impostazione religiosa: un cattolico, un musulmano e un ateo. I tre uomini sono rimasti entusiasti e arricchiti dall’esperienza. Più conscio dell’essere cristiano il primo, più aperto alla comprensione delle altre religioni il secondo. E per il terzo, un confronto tra culture ampiamente gratificante. Ecco quindi come la musica e la religione trovano il modo di unire le persone.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews