Allergia? Ti curo con l’Omeopatia

A colloquio con l’esperto per sapere se e come l’Omeopatia interviene nella cura delle allergie

di Fabrizio Giona

Primavera

ROMA – Lasciati alle spalle i giorni freddi e bui dell’inverno, con la primavera la natura torna a risplendere con tutti i suoi colori e profumi. Non per tutti, però, questo rinvigorire di alberi e fiori rappresenta la massima espressione di gioia. O almeno non per i 9 milioni di persone che soffrono di allergia e che, soprattutto in questo periodo, sono legati a fazzoletti, antistaminici e medicinali vari.

Molti gli studi sulle allergie e ancor di più i rimedi farmacologici creati dalla medicina tradizionale per cercare di far fronte a questo fastidiosissimo disturbo. Ma l’Omeopatia può curare le allergie? E come interviene nella cura di queste patologie? Lo abbiamo chiesto al nostro specialista, il Professor Edoardo Felisi, Pneumologo, esperto in Omeopatia e docente di Medicinali omeopatici presso la Facoltà di Farmacia dell’Università degli Studi di Pavia.

- Professor Felisi, innanzitutto, l’Omeopatia può curare le allergie?

Si, certamente.

- E qual’é l’approccio del medico esperto di Omeopatia al paziente affetto da allergia?

L’approccio del medico esperto in Omeopatia al paziente allergico è di tipo sistemico. Il malato è studiato dal punto di vista del suo terreno reattivo, cioè non solo la predisposizione a sviluppare malattie allergiche, ma anche altri tipi di malattie, il suo psichismo, le sue modalità di reazione all’ambiente e la sua costituzione fisica. Inoltre, grande importanza, come sempre in Omeopatia, viene attribuita alla reazione individuale: la modalità personale con cui ogni singolo paziente manifesta sintomi allergici.

- Come viene inquadrato in funzione del suo terreno individuale reattivo?

I pazienti allergici presentano un minimo comune denominatore – reattività verso sostanze ambientali a cui la maggioranza della popolazione non reagisce, formazione di IgE, che sono particolari anticorpi specifici – ma manifestano disturbi diversi: alcuni hanno manifestazioni infiammatorie acute (oculo-rinite e asma stagionale), altri manifestazioni proliferative (poliposi nasali), altri ancora secchezza dei tessuti (dermatiti desquamative).

- Ci sono differenze tra la cura dell’allergia stagionale e quella delle allergie perenni?

Lo schema terapeutico è molto simile. In ogni paziente viene definito il modello reattivo individuale e vengono studiati i sintomi in funzione delle modalità peculiari di ogni malato. Ad esempio in una oculo-rinite si sceglie Allium cepa se prevale l’infiammazione nasale, Euphrasia se è più intensa l’irritazione congiuntivale o Sabadilla se vi è prurito del palato e della gola.

Medicinali omeopatici

- Vi sono medicinali sintomatici?

Vi sono molti medicinali sintomatici che sono scelti, come abbiamo detto, in funzione delle modalità di risposta di ogni paziente. Oltre a quelli già citati, possiamo ricordare Apis mellifica, quando nell’oculo-rinite è prevalente il gonfiore delle palpebre e l’ostruzione nasale con poca secrezione, oppure Arsenicum album nelle dermatiti allergiche desquamative o Graphites in quelle essudative. Esiste un numero notevole di medicinali sintomatici.

- Esistono preparati fatti con allergeni che assomiglino alla terapia desensibilizzante orale convenzionale?

Si. Questo genere di preparati sono chiamati “isoterapici” e sono prodotti diluendo e dinamizzando, secondo le regole della preparazione dei medicinali omeopatici, direttamente gli allergeni. Esistono isoterapici di pollini, di acari, di derivati epiteliali di animali, soprattutto gatto e cane. Questi prodotti sono prescritti in associazione a medicinali omeopatici di terreno e sintomatici.

- L’omeopatia interviene solamente per le allergopatie respiratorie oppure è possibile curare anche le allergie alimentari?

Con i medicinali omeopatici è possibile trattare allergie respiratorie, cutanee ed anche allergie o intolleranze alimentari.

- Può darci qualche consiglio su come prevenire le malattie allergiche?

Il  primo obiettivo nella prevenzione delle allergie è quello di evitare o limitare  il contatto con l’allergene. Questo è possibile per alcuni allergeni come gli acari (vedi bonifica degli ambienti domestici) o gli alimenti. E’ più complicato limitare il contatto con allergeni pollinici, anche se è possibile evitare le zone di maggior concentrazione. Una alimentazione corretta, che va definita per ogni soggetto, e il mantenimento di una flora intestinale in equilibrio aiutano anch’esse a  prevenire il manifestarsi di allergie.

- Esistono medicinali omeopatici destinati alla prevenzione delle malattie allergiche?

Si. Sono soprattutto i medicinali di terreno, quelli che agiscono più profondamente sul modello reattivo del paziente, che possono modificare gli squilibri neurovegetativi che favoriscono l’espressione dell’allergia. Questa azione è particolarmente efficace nei bambini.

- Grazie mille Professore per la sua disponibilità.

Grazie a voi.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

2 Risponde a Allergia? Ti curo con l’Omeopatia

  1. avatar
    04/05/2010 a 13:18

    Come sempre interessante!

    Rispondi
  2. avatar
    OmeopatiaDinamica 08/01/2011 a 13:07

    Sempre più bambini e adulti soffrono di allergie stagionali, per lo più in primavera. La cura di omeopatia unicista va iniziata in inverno, qualche mese prima del periodo peggiore. Nella primavera del primo anno la cura prosegue per la sintomatologia residua e nelle primavere successive di solito i sintomi allergici non si ripresentano, poichè la cura omeopatica individualizzata risolve la predisposizione stessa dell’organismo a reagire in modo allergico. L’omeopatia unicista cura asma, raffreddore allergico da pollini e graminacee e broncospasmo nelle malattie da raffreddamento in modo radicale e tempi brevi.

    <a href="http://www.omeopatiadinamica.it/wordpress/omeopatia-clinica/allergie/omeopatia-e-allergie-respiratorie-stagionali/" rel="nofollow">Prosegui la lettura</a>

    .

    Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews