Alemanno promette: «Entro 7 anni ricostruiremo Tor Bella Monaca»

Gianni Alemanno, eletto sindaco di Roma nel 2008

ROMA – «Entro l’anno, o al massimo all’inizio del prossimo, prevediamo di iniziare i lavori per la prima parte del quartiere. Entro 2 o 3 anni i primi cittadini potranno entrare nelle nuove case». Con queste parole Gianni Alemanno annuncia il progetto, che è stato deliberato nei giorni scorsi dalla giunta romana, per ricostruire uno dei quartieri più disagiati di Roma. Il sindaco annuncia, poi, il termine dei lavori entro 7 anni con un costo di circa 350 milioni di euro, grazie all’intervento dei costruttori privati.

Il progetto prevede l’aumento della cubatura degli immobili, che oggi è di circa 228 mila e raggiungeranno i 671 mila. «Abbatti uno e tiri su tre» ha commentato l’Assessore all’Urbanistica, Marco Corsini. Un terzo delle costruzioni, infatti, verrà destinato ai residenti, mentre il restante verrà riservato ai costruttori sotto forma di «cessione di cubatura premiale», che potranno vendere a prezzo di mercato. «A conclusione dell’operazione – prosegue Corsini –  il quartiere si estenderà su una superficie di 96,7 ettari, un 20% in più rispetto agli attuali 77,7 ettari». Il sindaco Alemanno rassicura i cittadini: «C’è un patto da me sottoscritto che garantisce a ogni cittadino di Tor Bella Monaca che uscirà dalla sua abitazione solo quando sarà pronta la nuova: nessuno rischia di essere deportato».

Su questo punto si scaglia l’opposizione: «Alemanno vuole passare per Babbo Natale, ma il vero regalo invece che ai cittadini lo fa ai costruttori, ai quali permette di triplicare le cubature» ha dichiarato Angelo Bonelli dei Verdi. Dubbi sulla legittimità del progetto da parte di Alessandro Onorato dell’Udc che dice: «Il sindaco apra al dialogo con tutte le forze politiche, sia di maggioranza sia di opposizione, e con le istituzioni. Mi domando, infatti, se la Regione sia stata messa a conoscenza di questo accordo di programma…». Sarcastico invece il commento del senatore Stefano Pedica dell’Italia dei Valori: «Dal Piano nomadi alla riqualificazione delle periferie, il disastro è totale». Alemanno è sicuro: «È la prima volta che si fa un’operazione del genere in Italia e forse anche in Europa. I turisti verranno a Roma per vedere Tor Bella Monaca».

La questione abitativa è un problema molto grave a Roma. Nei giorni scorsi la tensione è stata molto alta fra i movimenti per il diritto alla casa e la giunta del comune di Roma. «Porti cose vere o sarà assedio» avevano detto ad Alemanno.

Nicola Gilardi

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews