Alberto Moravia, la prima biografia intellettuale

In occasione del ventennale della scomparsa, i cugini francesi danno alle stampe un libro per omaggiare lo scrittore “che ha fatto della sessualità un mezzo per conoscere l’essere umano”.Ma non il solo

di Marta Di Nuccio

Copertina

Da oggi sugli scaffali delle librerie parigine è possibile trovare la biografia di Alberto Moravia, uno degli intellettuali italiani più amati all’estero e più sottostimati nel Belpaese.

Scritta da René De Ceccatty e pubblicata dalla casa editrice Flammarion, quest’opera ambiziosa di 700 pagine arriva in occasione del ventennale della scomparsa dello scrittore romano, avvenuta il 26 settembre 1990, quando venne trovato morto nell’ appartamento di Lungotevere della Vittoria, oggi trasformato in casa-museo dal Fondo che porta il suo nome e attualmente chiuso al pubblico. In quell’anno uscì “Vita di Moravia”, un’autobiografia in forma di intervista realizzata con l’amico Alain Elkann, edita da Bompiani.

Alberto Moravia

E così, di decennio in decennio, si tenta di restituire il lustro che, prima la generazione sessantottina che vedeva il lui lo scrittore borghese per eccellenza contro cui schierarsi, poi l’etichetta di “sessuofilo” spalmatagli addosso da certa critica benpensante, hanno opacizzato fino a spegnere del tutto. Questo processo di rimozione, se da una parte l’ha scaraventato fuori dall’Olimpo dei grandi, dall’altra gli ha garantito la riabilitazione tra le file dei  novecentisti italiani, ritagliandogli un posto, seppur nelle ultime pagine, nei sussidiari scolastici. Lentamente, senza che nessuno se ne accorgesse. Insomma, sembra che Alberto Moravia, per essere riconosciuto come uno dei testimoni e delle voci più autorevoli del xx secolo, debba passare in sordina.

De Ceccatty

De Ceccatty, traduttore, critico, romanziere e profondo conoscitore dell’opera di Pier Paolo Pasolini, lo considera senza paura «il più grande scrittore italiano del 900», uno che «nella sua prosa era molto poeta», che ha fatto della libertà il proprio inno alla vita, e lo omaggia con la “prima biografia intellettuale” che uscirà in Italia per Bompiani il prossimo autunno.

Dal 3 al 21 marzo nella capitale francese sono previsti una serie di eventi organizzati dalle edizioni Flammarion, la Cinémathèque française e l’Istituto Italiano di Cultura ai quali parteciperanno  tra gli altri, Antonio Debenedetti (scrittore e critico letterario), Alain Elkann (scrittore) e Sandro Veronesi (scrittore).

Il programma delle commemorazioni previste per l’Italia ancora non c’è. Lo stiamo aspettando.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Una risposta a Alberto Moravia, la prima biografia intellettuale

  1. avatar
    Laura Dabbene 29/01/2010 a 17:43

    Come ogni profeta è disprezzato in patria, così ogni intellettuale fatica a trovare nel proprio paese il giusto riconoscimento. Per fortuna ci pensano all’estero a ricordare all’Italia i propri grandi talenti. Aspettiamo la traduzione di questa importante opera e qualche spirito coraggioso che, la prossima volta, nella nostra lingua nazionale prima che in altre, offra al pubblico una biografia di così grande valore

    Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews