Al Vittoriano di Roma ecco la mostra di Giovanni Boldini

Ritratto Donna Franca Florio

Ritratto Donna Franca Florio

Un pittore straordinario che ha immortalato nei suoi ritratti le donne più belle dell’alta società parigina. Parliamo di Giovanni Boldini (Ferrara, 1842 – Parigi, 1931) in mostra al Complesso del Vittoriano a Roma dal 4 marzo al 16 luglio 2017. L’esposizione rappresenta una delle più ricche e spettacolari esposizioni antologiche degli ultimi decenni, proponendo al pubblico olii e pastelli tra i più rappresentativi della sua produzione insieme ad altri artisti a lui contemporanei; anche i lavori di questi ultimi sono molto particolari e belli.

L’ESPOSIZIONE: il grande maestro italo-francese è colui che per lo più ha esaltato la bellezza femminile. nei suoi dipinti troviamo donne spregiudicate, ossessionate dalla vertigine dei sensi, capaci di reprimere la loro natura corrotta, ma anche madri e mogli fedeli, vedove e piene di valori morali. Il percorso espositivo, curato da Tiziano Panconi e Sergio Gaddi, è suddiviso in quattro sezioni che trasportano il visitatore nel travolgente mondo di Boldini.

In tutta la mostra ci sono, infatti, circa 160 opere - alcune delle quali raramente esposte come La tenda rossa (1904), Signora che legge (1875), Ritratto di signora in bianco con guanti e ventaglio (1889), Signora bruna in abito da sera (1892 ca.), Ritratto di Madame G. Blumenthal (1896) – provenienti da importanti collezioni private e dai musei di tutto il mondo quali il Musée d’Orsay di Parigi, Staatliche Museen zu Berlin – Nationalgaleriedi Berlino, il Musée des Beaux-Arts di Marsiglia, gli Uffizi di Firenze e il Museo Giovanni Boldini di Ferrara  (che è la più importante raccolta pubblica di opere del maestro). Particolare attenzione nelle sale del Vittoriano merita anche la grande tela dedicata a Ritratto di Donna Franca Florio (1901-1924), capolavoro simbolo della Belle Époque e della Palermo felicissima. Fu suo marito Ignazio, erede di una delle più importanti famiglie imprenditoriali siciliane, ad affidare, nel 1901, a Boldini il compito di ritrarre la Regina di Palermo, come la chiamavano i suoi concittadini, una donna di singolare fascino e bellezza corteggiata da Vittorio Emanuele di Savoia e dall’imperatore Guglielmo II che la definì la Stella d’Italia.

La grande retrospettiva è organizzata e prodotta da Gruppo Arthemisia, in collaborazione con Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali di Roma Capitale e AIAC (Associazione Italiana Arte e Cultura).

Alaide Banti sulla panchina

Alaide Banti sulla panchina

I RITRATTI, AUTORITRATTI E LE DONNE DI BOLDINI: La mostra è spettacolare soprattutto per quanto riguarda le opere e i ritratti di Boldini: sembrano vere e proprie fotografie. A partire dai suoi autoritratti, dai ritratti delle mille donne e anche quei pochi uomini che il pittore ha deciso di raffigurare nelle sue tele. Nei suoi capolavori riesce a cogliere lo stato d’animo e il turbamento provocato dalle pulsioni sessuali, dalle passioni e dalle attitudini più profonde della psiche delle sue muse, più o meno represse in nome della convenienza sociale. Boldini, da quando giovanissimo si trasferì a Parigi, era richiesto dalle gran dame del suo giro e non solo, desiderose di avere un ritratto da quell’uomo con i baffetti che le distraeva e che le faceva ridere. Il pittore esaltava la loro bellezza, mettendo in risalto tutti i loro pregi e i loro particolari caratteri fisici e psicologici. Sembra quasi di sentire le loro voci e i loro discorsi, i loro pettegolezzi e i loro pensieri.

Un’esposizione davvero affascinante e suggestiva: appuntamento da non mancare.

Chiara Campanella

INFORMAZIONI VARIE

SEDE ESPOSITIVA Complesso del Vittoriano – Ala Brasini Roma, Via di S. Pietro in Carcere s.n.c.

ORARI Dal lunedì al giovedì 9.30 – 19.30 Venerdì e sabato 9.30 – 22.00 Domenica 9.30 – 20.30 (La biglietteria chiude un’ora prima)

BIGLIETTI Intero € 14,00 Ridotto € 12,00 (audioguida inclusa)

INFO E PRENOTAZIONI T. + 39 06 8715111

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews