Al via la stagione teatrale per i più piccoli al Teatro Le Maschere di Roma

piccolo-principe-1024x768

Il Piccolo Principe e il suo universo. Questo lo spettacolo per i più piccini che apre la stagione del Teatro Le Maschere a Roma, dal 10 al 17 novembre. Lo spettacolo è scritto e diretto da Gigi Palla, con protagonisti Manuel Fiorentini, Gabriella Praticò, Daniela Simula e i costumi di Carla Marchini.

TRAMA: Racconta la storia di un viaggio: un viaggio interstellare che ha come punto d’arrivo il nostro pianeta. Si può interpretare questo viaggio in tanti modi: scoperta, crescita, conoscenza. Il piccolo principe e il suo universo, forte contributo tratto dall’opera di Francesco Palla, L’universo del piccolo principe, ricostruisce le tappe di questo viaggio cosmico, dapprima per il suo tratto intergalattico, tra i diversi asteroidi nei quali si posa di volta in volta il protagonista; poi nel deserto del Sahara, dove avrà luogo il fondamentale incontro tra il piccolo principe e Antoine.

GLI SPETTACOLI A SEGUIRE AL TEATRO LE MASCHERE: Sarà poi la volta dal 25 al 29 novembre dei Tre Omini nel Bosco, dalla fiaba dei fratelli Grimm, testo di Franco Mescolini, regia di Gigi Palla, con Martina Carletti, Rodolfo Mantovani, Gabriella Praticò. Un cantastorie accompagnerà il pubblico in un alternarsi di narrazione e azione attraverso il complesso percorso di crescita di una fanciulla narrato nel rispetto della ricca e tradizionale simbologia delle fiabe.

Lo spettacolo che accompagnerà invece tutte le feste di Natale sarà Stellina, nato da un’idea di Carla Marchini, scritto da Maria Toesca e diretto da Carla Marchini e Maria Toesca, in scena dal 9 al 20 dicembre. Una piccola stella che dormiva tranquilla sulla coda della Grande Cometa, cade giù nella soffice sabbia del deserto. Non sa dove andare e quasi si dispera nella notte buia, con le sue amiche stelle così lontane. Un papà e una mamma, che aspetta un bimbo che sta per nascere, camminano veloci nella stessa sabbia, dello stesso deserto. Devono fare in fretta, qualcuno li segue e devono trovare un posto per riposare. Piccola Stella e famigliola camminano dunque, senza incontrarsi in un viaggio che li porterà in un posto semplice, dove accadrà qualcosa di straordinario.

Cercasi Befana sarà lo spettacolo in scena dal 4 al 6 gennaio, scritto e diretto da Giorgio Volpe, con Camilla Bianchini, Chiara Battistini, Giorgio Volpe.Cosa accadrebbe se a pochi mesi dall’Epifania, la Befana decidesse di andare in pensione? Bisognerebbe, e molto in fretta, trovarne una nuova per salvare una delle feste più apprezzate e desiderate dai bambini. Per ricoprire un ruolo così importante, però, oltre ad una naturale predisposizione fisica, serve anche una rigida formazione. Formazione che tra i tanti step prevede quello di dover imparare ad imbruttirsi e a volare usando la scopa. Riuscirà l’aspirante Befana Mia in questa magica sfida?

Debutterà poi, dal 20 al 24 gennaio 2020, debutterà A.R.E.M. – agenzia recupero eventi mancanti, da un’idea di Elena Vanni e Raimondo Brandi, di e con Francesca Farcomeni, Noemi Parroni, Elena Vanni. Un’agenzia ideata e gestita da tre donne che per sopravvivere al presente offrono ai clienti la possibilità di rivivere i propri ricordi. Basta affidare loro il proprio tempo passato compilando un semplice questionario della memoria; attraverso tutto ciò il pubblico avrà l’occasione di rivivere i momenti più belli e significativi della propria vita. Il primo servizio di felicità prêt-à-porter che garantisce risultati immediati e sicuri in un presente dominato da paure, incertezze e precarietà.

Il Flauto Magico sarà in scena dal 27 al 31 gennaio 2020. Il Flauto magico è certo una tra le più celebri opere liriche, un’esplosione di vitalità musicale che abbiamo cercato di trasportare nella vitalità del nostro spettacolo, che dell’originale mozartiano evocherà molti momenti musicali. Ma il Flauto magico è anche una favola, un po’ buffa e un po’ tetra, che, come nella più classica delle strutture narrative, centra il suo plot su una serie di prove che l’eroe deve affrontare per raggiungere il premio e dimostrare la propria virtù.

Dal 10 al 25 febbraio debutterà Tutte le maschere di Nina. Carnevale è alle porte. Nina, la protagonista della nostra storia, ha ricevuto l’invito per partecipare ad un ballo in maschera. Non sapendo cosa indossare, si ritrova in una vecchia e polverosa costumeria dove gli abiti appesi alle grucce piano piano si animano e prendono vita presentandosi alla piccola visitatrice nella speranza di essere scelti. Davanti a lei prende vita un mondo colorato, fatto di personaggi dai nomi e modi bizzarri: Arlecchino, Colombina, Brighella ed altri ancora. Sono le Maschere della Commedia dell’Arte!

Little Rainbow Ridinghood, dal 9 al 15 marzo, è un spettacolo bilingue (inglese/italiano), scritto e diretto da Natalia Cavalleri. E’ la storia di cappuccetto rosso e di stivali azzurri, di ombrello rosa, di gonnellina verde, di camicetta gialla. Little è una bambina che indossa tanti vestiti di tanti colori diversi; e prova tante emozioni, tutte diverse. È coraggiosa, forte e curiosa.   Vorrebbe che la chiamassero BIG, ma tutti si ostinano a chiamarla sempre Little. È sempre alla ricerca di nuove avventure.

Altro spettacolo bilingue inglese/italiano è A song in the pot, in scena dal 24 al 27 marzo. Romy e Broom sono due sorelle molto diverse. Romy ama cantare, viene dalla città ed è allergica alle piante e al pelo degli animali, romantica e sbadata, ama cucinare, soprattutto torte e non conosce le lingue straniere, anzi ne è terrorizzata!  Broom è stonata, vive in una casetta in mezzo al bosco in compagnia del gufo Owl che parla solo inglese, è decisa e razionale, non sa cucinare e gli unici ingredienti che riesce a maneggiare sono pozioni e sostanze magiche. Broom infatti è una strega ma Romy non lo sa.

Il Pesciolino d’oro chiude, infine, la stagione dal 20 al 24 aprile, liberamente tratto dall’omonima fiaba di Aleksandr Puskin, adattamento di Stefania Iattarelli, con la regia di Riccardo Diana, con Caterina Fiocchetti e Gabriella Praticò. Dalla tradizione popolare russa una favola che racconta la storia di una coppia povera di pescatori e dell’intrusione nella loro vita di un magico pesciolino d’oro che esaudisce tutti i desideri espressi dalla moglie avida e brontolona. Così, come per magia, attraverso forme e colori proiettati sulla scena appariranno i sogni più incredibili e inaspettati.

 Buon divertimento a tutti grandi e piccini!

 Chiara Campanella

 

 

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews